Due anni, otto mesi e quindici giorni di reclusione: questa la condanna inflitta a Arda Turan come riportato dall'Ansa. Il calciatore turco attualmente in forza all'Istanbul Basaksehir (uno dei prossimi avversari della Roma in Europa League) è stato condannato per detenzione illegale d'arma da fuoco e per aver sparato con l'intento di intimidire e provocare panico, mentre è stato assolto per le presunte molestie sessuali. Il caso risale allo scorso ottobre, quando il giocatore fu coinvolto in una rissa in un night club della metropoli sul Bosforo per alcuni apprezzamenti alla moglie del cantante Berkay Sahin.

Il musicista aveva riportato la rottura del setto nasale e Turan lo aveva seguito fino in ospedale, dove aveva esploso alcuni colpi di pistola, che secondo la difesa del calciatore erano però partiti accidentalmente. Secondo i media turchi la pena al momento è stata sospesa, quindi il centrocampista dovrebbe essere disponibile per la gara contro la Roma.