le parole

Italia, De Rossi: "Mancini l'uomo adatto per uscire da una situazione simile"

Il Sedici, dopo il ko degli azzurri contro l'Argentina: "I giocatori forti ci sono, poi c'è sempre il normale bisogno di ricambio generazionale"

De Rossi con Mancini all'Olimpico (Getty Images)

De Rossi con Mancini all'Olimpico (Getty Images)

02 Giugno 2022 - 08:56

Ieri l'Italia allenata da Roberto Mancini ha subito un pesante 3-0 nella "Finalissima" contro l'Argentina. L'unica nota lieta della serata è stata il rientro in Azzurro di Spinazzola. Al termine della sfida giocata a Wembley, Daniele De Rossi ha parlato della Nazionale in qualità di collaboratore del ct. Ecco le sue dichiarazioni riportate da tuttomercatoweb.com.

Italia-Argentina?
"L'allenatore ha tantissima esperienza più di me, ci ha tirati fuori da una situazione analoga, anche se non uguale. Non venivamo dall'aver vinto un Europeo, quindi ora è molto più facile e abbiamo la persona giusta".

C'è anche il materiale umano giusto?
"Sì, poi gli anni passano per tutti. C'è sempre bisogno di ricambio generazionale, ce ne sarebbe stato anche se ci fossimo qualificati ai Mondiali. Ci sono sempre stati giocatori forti in Italia, li abbiamo sempre avuti, li ha adesso. Se uno pensa che ha due anni per preparare un'altra manifestazione può prendersi del tempo per programmare i prossimi due anni".

Non si rischia un'imbarcata con Germania e Inghilterra in Nations League?
"Uno prepara le partite e il futuro della Nazionale. Poi vedremo cosa dirà il campo: con l'Argentina abbiamo cambiato poco e abbiamo perso, dipende da voi e quello che guardate, se volete vedere dietro la collina o vi basta un pareggio con la Germania adesso. Sono cose che il mister valuterà, penso che stia valutando di cambiare qualcosa. È successo anche dopo l'Europeo ed è normale", 

© RIPRODUZIONE RISERVATA