Le Ultime

Milan-Florenzi verso il sì, c'è un'offerta per Olsen: i dettagli

I rossoneri intenzionati a chiudere per l’ex Capitano. Per il portiere svedese, garantiti tre milioni e mezzo. Friedkin verso l'obiettivo delisting

Olsen con la maglia dell'Aston Villa, squadra in cui ha giocato in prestito gli ultimi mesi (Getty Images)

Olsen con la maglia dell'Aston Villa, squadra in cui ha giocato in prestito gli ultimi mesi (Getty Images)

La Redazione
02 Giugno 2022 - 09:39

Tiago Pinto è volato nel suo Portogallo. Pochi giorni di vacanza che poi vacanza non sarà, visto che il general manager giallorosso continuerà a lavorare alla costruzione della prossima Roma che già ci ha detto di stare tranquilli perché «vogliamo farla più forte».
Pinto in queste prime settimane di mercato si concentrerà principalmente sulle questioni legate ai tanti giocatori dati in prestito la passata stagione. Obiettivo venderli tutti (o quasi) per mettere insieme la più alta cifra possibile per arricchire un budget che di base non è un inno all'opulenza.

Si può dire che la trattativa più avanzata tra i prestiti è quella relativa a Florenzi con il Milan. Tra le parti i contatti sono stati molto frequenti, il club rossonero vuole uno sconto sui quattro milioni e mezzo fissati lo scorso anno, la Roma pare sia disponibile (c'è da considerare che risparmierebbe i sei milioni lordi dell'ultimo anno di contratto dell'ex Capitano) ma vuole inserire un premio qualificazione Champions, un po' come fece lo scorso anno per Dzeko.

Segnali positivi stanno arrivando anche dall'Inghilterra, precisamente da Birmingham dove l'Aston Villa è pronto ad acquistare lo svedese Robin Olsen a fronte di tre milioni e mezzo di euro. A Trigoria sono pronti a dire sì, considerando che ci sarebbe anche un risparmio di oltre tre milioni e mezzo lordi per lo stipendio del portiere.
Più complessa è la situazione di Justin Kluivert. L'olandese nell'ultima stagione ha giocato nel Nizza dove si era trasferito con la formula del prestito con diritto di riscatto (a quattordici milioni e mezzo) che si sarebbe trasformato in obbligo nel momento in cui avesse messo insieme il cinquanta per cento delle presenze (obiettivo raggiunto) e il Nizza si fosse qualificato per la Champions (fallito anche se la squadra giocherà la prossima Conference). Kluivert ha disputato una buona stagione (a parte un periodo in cui è stato fermo per un problema muscolare), a Nizza ci sarebbe l'intenzione di riscattarlo, ma per quello che si sa il club francese vorrebbe uno sconto sui quattordici milioni e mezzo (un po' come la Roma con il Porto per Sergio Oliveira). La Roma per ora prende tempo, anche perché è convinta che un club disposto a pagare quindici milioni per Kluivert, comunque si troverebbe.

I Friedkin comprano

La grande soddisfazione della vittoria in Conference, non ha distratto i Friedkin dall'obiettivo di far uscire la Roma dalla Borsa. Anche ieri hanno fatto sapere di aver acquistato sul mercato altre 2.237.052 azioni cosa che porta il pacchetto in loro possesso all'89,8%. In pratica a meno cinque da quel 95% che garantisce il delisting. Cifra che si punterà a raggiungere con il lancio ufficiale dell'Opa che dovrebbe esserci la prossima settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA