Domani a Roma inizia il conto alla rovescia di Euro 2020. Per festeggiare i 60 anni della manifestazione l'Uefa ha scelto di dare vita a un torneo itinerante e la Capitale è una delle 11 città che ospiterà le partite della fase finale del torneo. Per sancire i 500 giorni dall'inizio dell'Europeo in città saranno installati dei contatori nei luoghi di arrivo come l'aeroporto di Fiumicino e la stazione Termini, ma eventi e iniziative sono previsti anche in diversi punti centrali della città come piazza del Campidoglio, piazza del Popolo e Castel S. Angelo. Il torneo inizierà il 12 giugno 2020 allo stadio Olimpico che ospiterà 3 gare del torneo e si concluderà un mese dopo a Londra.

Intanto il prossimo 23 marzo cominceranno le qualificazioni con l'Italia sorteggiata nel Gruppo J insieme a Bosnia, Finlandia, Grecia, Liechtenstein e Armenia.  Gli azzurri affronteranno come prima avversaria la Finlandia, in casa e il 26, sempre in caso, ospiteranno il Liechtenstein. L'8 giugno trasferta in Grecia e l'11 nuova partita in casa, stavolta con la Bosnia. Il 5 settembre sfida in casa con l'Armenia mentre l'8 c'è il match con la Finlandia. Il 12 e il 15 ottobre sono previste le sfide contro Grecia e Liechtenstein, mentre a novembre - il 15 e il 18 - le due gare conclusive in trasferta con la Bosnia e in casa con l'Armenia