Entra nel vivo la Coppa Italia, con il debutto delle squadre di serie A, nel terzo turno eliminatorio: Genoa e Parma avevano già fatto festa negli anticipi, ieri è uscito il Verona, sconfitto 2-1 al Bentegodi dalla Cremonese, al Brescia sono fatali recupero e supplementari, con Melchiorri che pareggia al 93' il vantaggio di Donnarumma e Buonaiuto che manda avanti il Perugia, avanti tutte le altre.

Il risultato più clamoroso stava maturando a Firenze, dove fino all'80' il Monza di Berlusconi, Galliani e Brocchi conduceva 1-0 (gol di Brighenti) contro i viola di Montella. Che, al 74' si gioca il terzo cambio, fuori Benassi dentro Vlahovic, attaccante serbo classe 2000 che lo scorso anno ha fatto meraviglie con la Primavera, e spezzoni senza segnare con i grandi: tra 80' e 86' ne firma due, entrambi con il sinistro, entrambi su assist filtrante dello spagnolo Montiel, pure lui classe 2000, e alla seconda stagione in viola. C'è tempo anche per il 3-1, un bel destro da fuori di Chiesa, servito dallo scatenato Vlahovic.

Che nel prossimo turno se la vedrà con un altro slavo Under 21, l'ex romanista Celar, arrivato al secondo gol in due partite con il Cittadella, che dopo il 3-0 al Padova ha fatto 3-3 con il Carpi, vincendo poi ai calci di rigore. Secondo gol in 2 gare anche per un altro ex centravanti della Roma Primavera, Tumminello, ma poi è stato espulso, e il suo Pescara eliminato, 2-1 ai supplementari con l'Empoli, doppietta decisiva per Scamacca, 2-0 in Ascoli-Trapani.