Il Mechelen, squadra di seconda divisione belga, è stato escluso dall'Europa League per le accuse di calcio-scommesse. Come riporta Goal.com, già a febbraio la Jupiler League e le serie inferiori erano state scosse dallo scandalo del match fixing e almeno 17 incontri erano finiti sotto la lente d'ingrandimento degli investigatori. A farne le spese è stato proprio il club delle Fiandre che era riuscito nell'impresa di battere il Gent in finale di Coppa del Belgio, approdando così nella competizione europea.

Già a giugno la Federcalcio belga aveva impedito al club di giocare il torneo, ma poi è intervenuta la UEFA che inizialmente aveva dato l'ok per la partecipazione del club per poi riaprire il processo e bloccare tutto. Cambiano quindi, gli scenari dell'Europa League, con lo Standard Liegi che accede ai gironi e Gent e Royal Antwerp ai turni preliminari.