Al via la seconda fase di vendita per l'incontro con il Real Madrid di mercoledì 19 settembre (ore 21). Sfida in programma al Santiago Bernabeu che inaugurerà la stagione europea degli uomini di mister Di Francesco, inseriti nel girone G in compagnia dei campioni in carica della Champions League, oltre a Viktoria Plzen e CSKA Mosca.

Un esordio che si preannuncia così ricco di insidie ma, dall'altro lato, sarà una ghiotta occasione per fare i bagagli e varcare i confini nazionali seguendo la Roma a cinque mesi di distanza dall'ultima volta. Conclusa la fase dedicata ai possessori dei due abbonamenti stagionali, alle ore 8 di ieri è iniziata quella indirizzata ai titolari di uno dei due voucher. Con una disponibilità residua di poco inferiore alle 3mila unità, considerando la capienza del settore ospiti pari a 3.500 posti, molti romanisti si sono dati il cambio presso il Roma Store di Via del Corso - unico centro abilitato - per assicurarsi l'accesso nel tempio del calcio madrileno. Come sottolineato a più riprese, i tagliandi sono rigorosamente nominativi e verranno distribuiti secondo le disposizioni del Real Madrid. Previsti infatti i biglietti per il 3° anello al costo di 75 euro, oltre a quelli meno costosi del 4° anello (50), venduti secondo un ordine prestabilito che continua ad alternarsi di giornata in giornata. Ad una settimana dalla prima gara europea, i romanisti titolari di un abbonamento potranno così acquistare il ricercato biglietto entro e non oltre le ore 19 odierne. Terminata la seconda fase, sarà la volta dell'eventuale vendita libera destinata a protrarsi fino alle ore 14 di lunedì.

Madrid si avvicina sempre di più, prima però c'è un appuntamento da non sottovalutare e un pranzo domenicale in cui lasciare le comodità del giorno di riposo per prendere in mano una bandiera. Domenica alle 12.30 si torna finalmente in campo, con l'Olimpico che al momento è pronto a ricevere la visita di circa 30mila romanisti - tra abbonati e paganti - desiderosi di voltare pagina dopo il 3-3 con l'Atalanta e la sconfitta di Milano. Esaurite la Curva Sud Centrale e Laterale, restano a disposizione i tagliandi di Distinti Sud, Curva Nord, Tribuna Tevere e Monte Mario.

Nel frattempo è salito a cinque il numero di tifosi di Curva Sud multati per aver esposto uno striscione durante Roma-Atalanta. "Fedayn Roma no surrender", questo il messaggio punito con una ammenda di 167 euro a persona, rei i sostenitori giallorossi di aver violato il Regolamento d'uso dello stadio in assenza appunto della autorizzazione da parte del Gruppo Operativo per la Sicurezza. Multe che avevano contraddistinto la passata stagione, ripresentatesi così anche nel recente esordio casalingo.

Rimanendo in tema Olimpico proseguono le vendite per il turno infrasettimanale con il Frosinone (26 settembre, ore 21) - con l'accesso in Curva Nord fissato a 15 euro - e per il derby in programma sabato 29 settembre alle 15. Sfida con i biancocelesti per la quale, oltre ai settori esauriti in fase di abbonamenti, è già stato registrato il sold-out in Distinti Sud lasciando così aperta la possibilità di colorare l'Olimpico di giallorosso nelle due Tribune - disponibilità ridotta considerando la presenza della tifoseria ospite in Curva e Distinti Nord e negli ingressi 2/4 della Monte Mario. Infine, a partire dal pomeriggio di lunedì, la Roma ha reso noto tramite il sito ufficiale di aver aperto le vendite per tutte le rimanenti gare casalinghe del 2018. Spal, Sampdoria, Inter, Genoa e Sassuolo nel giorno di Santo Stefano: queste le ultime cinque avversarie di quest'anno. I romanisti, come sempre, non faranno mancare il loro sostegno.