Se n'è portati 20 a Mosca Di Francesco di giocatori (out Perotti e De Rossi): 2 portieri, 7 difensori (compreso Florenzi: è un indizio, ma potrebbe trovare spazio pure da esterno alto), 6 centrocampisti e 5 attaccanti. Come sempre in Champions, solo 7 potranno andare in panchina e quindi oltre agli 11 che scenderanno in campo dal primo minuto, ce ne saranno 2 che invece vedranno la partita sulle fredde tribune del Luzhniki. Uno sarà probabilmente Coric, ma trovare l'altro non sarà facile e probabilmente dipenderà proprio dall'utilizzo di Florenzi: perché se la posizione occupata dall'esterno sarà più alta, allora in campo andranno 4 difensori (probabilmente Santon, Manolas, Fazio o Jesus, Kolarov) e gli altri due (Marcano e l'altro centrale) si accomoderanno in panchina, così in tribuna potrebbe finire un attaccante, da scegliere tra El Shaarawy e Schick. Se invece Flo sarà utilizzato in difesa, potrebbe essere Marcano a far da spettatore non pagante. Ieri in allenamento Alessandro è stato impiegato solo da terzino e dunque al momento l'ipotesi più probabile è che giochi lì.

Ma oggi c'è un'altra seduta e le cose potrebbero cambiare: il programma di Mosca prevede conferenza stampa di Di Francesco (che tornerà a far sentire la sua voce dopo il polemico silenzio seguito alla partita di Firenze), affiancato stavolta da Dzeko, alle 15 locali (le 13 in Italia) proprio al Luzhniki, e a seguire l'allenamento di rifinitura. Stavolta infatti, contrariamente alle più recenti abitudini, la Roma svolgerà l'ultima seduta sul campo in cui si giocherà la sfida (domani sera alle 20,55 locali, le 18,55 in Italia). Il fatto è che il viaggio in Russia è lungo, ci sono due ore di fuso da assorbire e lo sbalzo termico è notevole: ecco perché la comitiva giallorossa s'è messa in viaggio con un giorno d'anticipo ed ecco perché la rifinitura si svolgerà in loco. Il Cska si allenerà invece nello stadio in cui disputa le sfide di campionato.

Tra i dubbi di formazione che Di Francesco dovrà sciogliere, dunque, il principale riguarda proprio la conformazione dell'attacco. Se Florenzi giocherà in difesa, Ünder sarà confermato nel suo ruolo e ad affiancarlo ai lati di Dzeko al momento è favorito Kluivert, su El Shaarawy, mentre a trequarti ha buone chances di essere riproposto Lorenzo Pellegrini, con Cristante abbassato sulla linea di Nzonzi. Dietro dubbio Jesus-Fazio per una linea difensiva che ritroverà Manolas oltre ovviamente a Kolarov e a Robin Olsen, il portierino svedese che si sta impegnando seriamente per non far rimpiangere Alisson.