Stefano Pioli, tecnico della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio con la Roma. Ecco le sue dichiarazioni:

Potevate fare qualcosa in più?
Abbiamo indirizzato bene la partita, è stata una partita combattuta. quando giochi contro squadra così forte il rischio è inevitabile. Ho poco da rimproverare i miei giocatori. 

La Fiorentina ha qualche difficoltà a fare gol?
Oggi siamo stati pericolosi abbiamo creato delle situazioni, c'è mancata precisione per chiudere le partite. La squadra ha tenuto bene il campo, ha sofferto ma è normale contro una squadra come la Roma.

Cosa manca a Pjaca?
Credo sia entrato abbastanza bene, lui sa che lo stimo. Sia a livello personale che per le qualità che ha. Non è entrato male è stato sfortunato. Nell'occasione del gol la smanacciata di Lafont lo ha messo fuori tempo. Lo sto spingendo a giocare con più felicità e sono sicuro che farà vedere le sue grandissime qualità. Siamo una squadra che sta dimostrando di avere grandi ambizioni. Questi ragazzi hanno dimostrato una tenacia che mi rende orgoglioso.

Come hai cercato di gestire il finale?
Non abbiamo cambiato sistema di gioco. Mi serviva fisicità in mezzo al colpo e la Roma ha veramente forza. Abbiamo lavorato lottando e recuperando palloni. Dabo mi ha dato la presenza fisica che ci serviva. Purtroppo sul gol sono stati più bravi e fortunati sul gol. Avremmo potuto gestire meglio la palla.

Il rigore c'era?
Dovete insistere a parlare delle partite non degli episodi arbitrali. Si può dare e non si può dare.