Le parole di Alessandro Florenzi dopo Roma-Liverpool 4-2: 

Usciamo a testa alta… 
"Si, e con le ossa rotte. In parte perché abbiamo subito 6 gol su 7 fatti da noi, anzi 5, e uno fatto da Salah, un altro perché non ci hanno fischiato un fuorigioco. Al 60esimo c'è stato oggi qualcosa che non si può non vedere, penso sia un'ingiustizia per quello che si è visto e abbiamo dato. A fine partita a Liverpool abbiamo detto che avremmo dovuto dare tutto quello che avevamo, penso che siamo andati oltre le rosee aspettative, oltre il 100%. Essere fermati così brucia, è sotto gli occhi di tutti che ci sono stati errori arbitrarli, partendo dal presupposto che è anche colpa nostra perché non siamo stati all'altezza all'andata. Il Var comunque poteva aiutare tanto in questa Champions"

 Il Liverpool oggi ha avuto paura della Roma… 
"Si è trovata davanti 11 uomini che non hanno mollato, anche alla fine abbiamo lottando su ogni pallone. C'è amarezza per quello che è successo in precedenza"

L'episodio con Robertson? 
"Quello fa parte del gioco, anche io ho fatto alcune cose che potevo evitare ma ci stanno. Poi è rientrato tutto"

Cosa vi lascia questa Champions?
"Ho fatto un pensiero pochi giorni fa: se m'avessero detto che a maggio giocavo la semifinale di Champions facevo una pernacchia. Invece siamo arrivati a un gol dalla finale e non per colpa nostra, dobbiamo uscire a testa alta, non sto qui a dire qualcosa sui tifosi perché è superfluo. Tutti hanno visto la spinta in qualsiasi momento, non hanno mai finito di cantare e li ringraziamo"

Qualche errore l'abbiamo commesso?
"Ripeto, 5 gol li abbiamo subiti da soli. Poi stiamo qui a parlare di tante cose, che loro segnano in fuorigioco, che Edin non è in fuorigioco, che al 60esimo c'è rigore ed espulsione per noi, faccio 3-2 lì e magari è un'altra gara. Poi sì, bisogna lavorare sugli errori per non rifarli. Questo non deve essere un arrivo ma c'è sempre la voglia di migliorarci"

La realtà è stata una: Liverpool e Skomina eliminano la Roma… 
"Può essere una chiave di lettura. Facciamo anche i complimenti a loro, forse Roma-Real Madrid non aveva tanto appeal ma a noi poteva andare benissimo"

PREMIUM SPORT

Cosa resta dopo questa partita?
Amarezza, visti gli episodi. Poteva succedere il miracolo, fa davvero rabbia uscire così. Si, abbiamo preso sette gol, sono tanti. Ma togliamo il primo gol di Salah, cinque ce li siamo fatti noi, su uno c'era fuorigioco di Firmino. Poi gli episodi di stasera. siamo arrabbiati, come giusto che sia. E' un risultato brutto per noi. Non so cosa mi riservirà la vita, ma non so se riusciremo ad arrivare nuovamente in semifinale di Champions. Eravamo prima e siamo adesso ancor più orgogliosi di indossare questa maglia. diciamo che stasera qualcosa

Serviva la var? 
Bisogna fare di più e parlare di meno. Se c'era il Var poteva essere ujna finale diversa, il VAR leva ogni dubbio. Ci può stare la svista o la mancanza di personalità, con il VAR non ci sarebbe stato alcun problema, è la pura verita. La Roma poteva ambire a qualcosa di grande. Stasera tutta Italia è orgogliosa di noi

Fazio ha detto che questa deve essere la vostra dimensione
Deve essere assolutamente un punto di partenza, non un punto d'arrivo. Dobbiamo sognare e vivere partite del genere

Cosa vi ha detto Pallotta dopo il fischio finale?
Ci ha fatto i complimenti, soprattutto per il secondo tempo. Li faccio anche io a questa Roma, abbiamo davvero dato il 130%.