Ci siamo. Ricomincia oggi il campionato di pallanuoto, dopo lo stop per gli impegni della Nazionale, tra le cui fila hanno avuto spazio anche due atleti della Roma Nuoto (Francesco De Michelis e Matteo Spione). Alle 18 la squadra giallorossa al Foro Italico sfida il Bogliasco e inizia la parte finale di una regular season che può regalare ad Africano e compagni una grandissima soddisfazione: centrare i playoff.

A due giornate dal termine del campionato è ancora tutto da decidere. I liguri si trovano all'ultimo posto in classifica con 10 punti conquistati, hanno ancora speranze di raggiungere i play out anche se molto dipenderà dai risultati sugli altri campi ma nonostante questo sarà gara vera. Il Bogliasco ha individualità di valore, quest'anno sicuramente non hanno espresso a pieno il proprio potenziale ma sono un'ottima squadra. Hanno realizzato 172 reti e subite 258. Il miglior marcatore è Giacomo Lanzoni che ha totalizzato 42 reti. A seguire ci sono Ravina con 26, Alessandro Di Somma e Mario Guidi con 22. Gli altri punti di forza e trascinatori della squadra sono Guidaldi e Gambacorta, su questi andranno riversate le maggiori attenzioni.

In queste due settimane in casa Roma Nuoto si è lavorato con la consueta serietà e determinazione. Il morale è alto, quanto fatto finora è sotto gli occhi di tutti ma Africano e compagni non sono intenzionati a fermarsi. L'obiettivo stagionale è ad un passo e oggi si potrebbe raggiungere definitivamente anche prima di scendere in vasca, per via dei risultati dagli altri campi. Tutto questo però non conta, è vietato fare calcoli. Ci sono ancora due finali da giocare e vista la grande seconda parte di stagione, sognare un posto tra le grandi è più che possibile. La fase difensiva dovrà funzionare alla perfezione, con sacrificio e molta attenzione da parte di tutti.

In attacco bisognerà avere gestione del gioco, essere precisi e sbagliare pochissimo. Sarà l'ultima gara in casa di questa stagione e i tanti tifosi che hanno seguito per tutto l'anno i giallorossi non faranno mancare il loro sostegno. Come di consueto riempiranno le gradinate della Piscina dei Mosaici e sarà forte la loro spinta ma bisognerà rispondere lottando su ogni pallone in acqua.

Il tecnico Roberto Gatto che avrà tutti i suoi uomini a disposizione e potrà schierare la formazione migliore, ci parla del match: «Giocare ogni due settimane è complicato, quello che manca è il ritmo partita ma è così per tutti. Affrontiamo una squadra che ha individualità importanti, dovremo fare attenzione soprattutto su di loro. Noi veniamo da una bella vittoria, il morale è alto, i ragazzi stanno bene e ho chiesto loro una prova, l'ennesima, di maturità. Non facciamo calcoli, scenderemo in acqua per fare il massimo. La fase difensiva come sempre sarà la nostra base su cui costruire la partita. In attacco servirà essere concreti. Non voglio cali di concentrazione. Restano ancora due finali da giocare».

Queste le parole del centroboa giallorosso Matteo Spione: «Sarà una gara complicata. Sia per il valore degli avversari sia per l'importanza della posta in palio. Noi abbiamo la fortuna di giocarla al Foro Italico e siamo sicuri che verrà tanta gente a sostenerci. Vogliamo chiudere in bellezza nella nostra piscina e vogliamo cancellare la brutta prestazione dell'andata. Servirà una grande prestazione».