Sfida impossibile per la Roma Nuoto, che oggi alle 18 è impegnata a Brescia contro una delle squadre più forti del campionato. Non a caso Brescia è seconda e ha perso solo una volta, contro la Pro Recco. La formazione lombarda sta anche facendo grandi cose anche in Champions League e questo fa capire ancora di più il valore della squadra allenata da Sandro Bovo. Si trova a 60 punti in classifica. Ha realizzato 274 reti e ne ha subite 125. Il miglior marcatore è Pietro Figlioli, capitano del 7bello, con 55 reti, seguono Valerio Rizzo con 35 e l'eterno e tifosissimo giallorosso Christian Presciutti con 33. Un roster di altissimo livello, completo in ogni reparto, con tanti nazionali, dal portiere Marco Del Lungo, al difensore Nicholas Presciutti, ai mancini Valentino Gallo e Alessandro Nora. Gli stranieri sono di primissima fascia: il croato Muslim e i montenegrini Mladen Janovic e Vukcevic.


In casa Roma Nuoto nonostante il pareggio con il Savona bruci ancora, Africano e compagni hanno lavorato in settimana con la consueta serietà e determinazione. La prestazione di sabato ha dato buoni riscontri dal punto di vista del gioco, purtroppo nel finale la stanchezza si è fatta sentire, complice una panchina corta, condizionata dagli infortuni. L'importante era comunque non perdere e questo lascia tutto aperto, con la consapevolezza che la Roma ha ancora tutto nelle proprie mani. Quella di sabato è una sfida molto complicata ma che i giallorossi vogliono affrontare con lo spirito giusto, come quello avuto negli scontri con le prime della classe. Fare esperienza e continuare il percorso di crescita, questo l'imperativo.

La fase difensiva dovrà funzionare alla perfezione, con sacrificio da parte di tutti. In attacco bisognerà avere attenzione e gestione del gioco, per non esporsi alle ripartenze, in cui gli avversari sono dei maestri. "Avremo di fronte una grandissima squadra ma noi la affronteremo come abbiamo fatto con le altre big del campionato, a viso aperto, cercando proprio in queste partite di crescere e migliorare", le parole di mister Roberto Gatto che recupera per la sfida contro il Brescia il capitano Roberto Africano ma dovrà fare ancora a meno del giovane difensore Michele De Robertis, che prosegue il suo percorso riabilitativo e tornerà disponibile dopo la sosta. "Sappiamo le qualità del Brescia - prosegue il tecnico - quindi dovremo limitare i nostri errori e concedergli pochissimo, evitare gli errori soprattutto in attacco, gestendo con attenzione il pallone per limitare il loro gioco. Ho chiesto ai miei ragazzi una prova di maturità".