Oggi è dura, ma da vincere lo stesso. La Virtus Roma alle 18 scende in campo in casa di Casale Monferrato senza Daniele Sandri e sfida una squadra che tra le mura amiche è molto pericolosa. Anzi, a inizio stagione era accreditata per essere una delle candidate alla promozione diretta. Ora la rivale principale della Virtus invece è Rieti, che nell'ultimo turno ha battuto proprio Casale, e che verosimilmente oggi vincerà. 

Coach Ferrari, alla sua prima stagione sulla panchina piemontese, ha costruito un roster competitivo e sta disputando un campionato alla portata dei playoff. Il miglior marcatore della Junior è il centro americano Pinkins (17.7 punti e 10.3 rimbalzi), affiancato dallo storico capitano Martinoni alla sua settima stagione in maglia Junior, che dà come al solito il suo contributo con 13 punti e 6.9 rimbalzi; segue l'italo-argentino Musso che sta viaggiando con 12.4 punti e 3.2 assist di media a partita.

In cabina di regia l'altro statunitense Tinsley (11.5 punti e 3.9 assist di media) e un grande contributo si registra anche dagli italiani Denegri (10.1 punti e 3.6 assist), Valentini e Cesana (7.3 pts) e da Italiano, arrivato a stagione in corso (6.3 pts). In sostegno dalla panchina ci sono poi Battistini, Cattapan e Giovara.

Le dichiarazioni

Queste le parole del coach giallorosso Piero Bucchi alla vigilia del match: «Veniamo da un momento molto positivo in cui abbiamo raccolto quattro vittorie fondamentali, ma la gara più importante è sempre quella successiva e quindi ora dobbiamo concentrarci sulla prossima. Giocheremo a Casale, un campo difficile, con una squadra che in casa gioca con particolare aggressività e intensità: sarà una sfida molto fisica e dura, una trasferta sicuramente non semplice, per cui dobbiamo essere pronti fin dall'inizio. In casa hanno un'energia particolare, bisognerà essere bravi a indirizzare la partita».

Queste invece le parole di Nic Moore: «Gennaio per noi è stato un mese molto importante, ci siamo potuti confrontare con ottime squadre e soprattutto, è stato fondamentale aver raccolto punti in classifica. In allenamento ci stiamo concentrando molto sul quadro generale e lavoriamo sodo ogni giorno, io mi concentro particolarmente sul ritmo e sul tiro. Io cerco sempre di migliorarmi nel mio ruolo. Adoro coinvolgere i miei compagni durante le fasi di gioco ma anche crearmi dei tiri: l'importante, per me, è saper fare le scelte giuste al momento giusto. Casale è un'ottima squadra che nel match del girone d'andata ci ha dato del filo da torcere. Dobbiamo andare lì e affrontare la gara difendendo e rimanendo concentrati per l'arco dell'intera partita».