Gran bella festa per la Sis Roma, che lunedì sera è stata ospite della Roma in occasione della partita di Coppa Italia della formazione di Di Francesco contro l'Entella. Le ragazze giallorosse hanno potuto assistere al riscaldamento a bordo campo, per poi, al momento dell'annuncio dello speaker, prendersi una meritata dose di applausi dalla Curva Sud. Applausi meritati perché l'invito è arrivato proprio con l'idea di omaggiare le protagoniste della Coppa Italia vinta pochi giorni fa in una entusiasmante finale contro Rapallo, coronamento di un percorso di crescita che la Sis sta seguendo da tempo e che l'ha portata ad essere una realtà di alto livello nella pallanuoto femminile (e non solo: la società è molto attiva anche a livello giovanile, anche con rappresentative maschili, e nel nuoto). Data la coincidenza, il binomio è venuto quasi naturale. Le ragazze, con allenatore, staff e presidente, sono poi naturalmente rimaste in tribuna d'onore per assistere alla partita e hanno avuto modo di incontrare alcuni calciatori della Roma che non erano a disposizione di Di Francesco, come ad esempio Stephan El Shaarawy, immortalato in una foto con tutta la comitiva giallorossa.

Nella tradizione storica della Roma, peraltro, c'è tanta piscina. Quando era polisportiva, la sezione nuoto (e pallanuoto) è stata una di quelle più attive e ha portato grandi risultati. Erano tesserati con la Roma gli atleti Sergio De Gregorio, Luciana Massenzi e il tecnico Paolo Costoli, vittime della tragedia di Brema, l'incidente aereo del 28 gennaio 1966 in cui persero la vita i 46 passeggeri del volo Lufthansa, compresa la selezione della Nazionale di nuoto che era partita per il meeting di Brema.

Ieri però è stata una serata di festa per nuoto e pallanuoto colorati di giallorosso. Lo conferma il comunicato emesso dalla stessa Sis ieri: «Lunedì sera sera la squadra, accompagnata dal presidente Flavio Giustolisi, dai tecnici Marco Capanna e Manuel Bombelli, è stata accolta con un grande applauso e presentata sotto la Curva Sud della As Roma prima del match di Coppa Italia contro la Virtus Entella. Le ragazze, visibilmente contente e anche un po' emozionate, hanno ricambiato il saluto e assistito al match dalla tribuna, match poi vinto per 4-0 dai giallorossi. Una splendida iniziativa della Federazione Italiana Nuoto che ha dato la possibilità di dare maggiore visibilità al nostro sport ed alla nostra società e, cosa non da meno, la possibilità alle ragazze di essere omaggiate dal pubblico di Roma. Anche durante la diretta su Rai Due più volte sono state citate ricordando la nostra vittoria di una settimana fa in Final Six. Le uniche assenti sono state tre giocatrici molto importanti per noi: il capitano Domitilla Picozzi, Chiara Tabani e Izabella Chiappini impegnate con il Setterosa nel match di Europa Cup contro l'Olanda. Domani la Coppa torna a casa, nella bacheca del Romanina Sporting Center. La Sis Roma ci tiene in particolar modo a ringraziare la Federazione Italiana Nuoto che si è mossa per questa iniziativa e la AS Roma per l'ospitalità nella speranza che un giorno ci si possa rincontrare».