Domani sera c'è il derby, e i romanisti dei Roma Club d'Italia, d'Europa e del mondo sono pronti. Perchè se è vero che il calcio unisce, niente come la Roma incarna la trasversalità del gioco del pallone. Niente come quei colori sanno attraversare - o meglio, macinare - migliaia di chilometri per arrivare dentro un caffè di Rabat o di Tunisi e allo stesso tempo sorvolare l'oceano e finire in un ristorante a New York.

Sarà notte nella Grande Mela, ma i tifosi giallorossi d'America sfideranno il sonno e il freddo all'interno del "Grey bar & restaurant", dove si riunisce per ogni partita il Roma Club di New York. Attraversiamo l'oceano e arriviamo in Irlanda. Qui, nel pub "Buskers on the Ball", il Roma Club Dublino ha organizzato come sempre il raduno dei tifosi per bere una birra e godersi la partita. A Londra, tra il quartiere Chelsea e Westminster, c'è il Rileys Victoria, che domani sera sarà gremito di sostenitori del Roma Club Uk, mentre i Lupi di Londra vedranno la partita al "N1 Sports Bar" , a pochi passi dal London Bridge.

Oltre il canale della Manica, a Amsterdam troviamo il "Batavia", dove ogni settimana decine di tifosi giallorossi tra residenti e turisti seguono le partite della Roma. In Germania, a Berlino, il Roma Club della capitale si riunirà al "Tante Kathe", vicino al Mauerpark, mentre in Belgio i tifosi giallorossi di Liegi si ritroveranno nel locale della comunità di immigrati italiani, l'"A.S.B.L. Santi".

Dal nord Europa spostiamoci in Spagna. A Siviglia il Roma Club si radunerà come di consueto in un bar del centro, il "Viriato Guevara & Lynch", mentre il "Pubfiction" ospiterà i sostenitori giallorossi del Roma Club Barcellona.

Concludiamo il nostro giro del mondo in 80 club salpando per le acque del Mediterraneo fino a raggiungere il Marocco. Qui, il Roma Club locale ha organizzato due punti di ritrovo per vedere il derby: un gruppo si riunirà nella sezione di Rabat, un altro a Casablanca. Sempre in Nord Africa, molto acceso e appassionato è il Roma Club Tunisia, che si ritroverà in un caffè della capitale.

Insomma i romanisti, in Italia e nel mondo, ci sono. Aspettano solo il fischio d'inizio.