Lo Shakhtar Donetsk è stato il primo club a credere fortemente nelle potenzialità di Henrix Hamleti Mkhitaryan. Nell'agosto del 2010, il club ucraino decise di sborsare quasi 6 milioni di euro per acquistarlo dal Metalurh Donetsk e introdurlo così nel calcio dei grandi, anche a livello internazionale. Un investimento lungimirante che tre anni dopo ha portato nelle casse del club ucraino i 27,5 milioni spesi dal Borussia Dortmund. Con gli arancioneri, il numero 77 giallorosso ha collezionato 106 presenze (2 anche contro la Roma in Champions League nel 2011), 44 gol e 23 assist, incrociando il suo cammino anche con Massimo Ugolini, ex preparatore atletico e tattico dello Shakhtar. "Stiamo parlando di un giocatore integro, molto professionale. In rapporto alla sua irruenza, ha avuto solo problemi di poco conto e quindi penso che sia un affare per la Roma sotto molti punti di vista".

Nell'edizione di domani potrete leggere l'intervista integrale a Massimo Ugolini.