La Roma è tornata in campo dopo due giorni di riposo. E, nonostante il delicatissimo momento che tutti stiamo vivendo, ha provato a consolarsi con un paio di buone notizie. Una concreta e una virtuale visto che è stata affidata a un tweet. Partiamo da quella concreta: Amadou Diawara ha svolto l'intero lavoro in campo con i compagni. Dando così continuità a un programma di recupero che potrebbe consentirgli di essere a disposizione di Fonseca già per la partita d'andata degli ottavi di finale di Europa che i giallorossi giocheranno a Siviglia. Difficile comunque immaginare che possa essere mandato in campo nella formazione titolare, ma per il tecnico portoghese sapere di poterlo utilizzare vorrebbe dire la garanzia di un'alternativa in più, e importante, in un reparto che in Spagna sicuramente dovrà fare a meno dello squalificato Veretout.

Passiamo a quella virtuale. Che, come protagonista, vede Zappacosta. L'esterno difensivo attraverso i suoi profili social, ha postato un'immagine con una clessidra, un omino che corre e un braccio muscoloso che fa intendere come ormai sia prossimo il suo ritorno a un allenamento quasi completo. Per Zappacosta, comunque, il rientro tra i giocatori a disposizione è più lontano rispetto a Diawara. Come data indicativa, almeno per una convocazione, si può ipotizzare il prossimo cinque aprile quando la Roma ospiterà l'Udinese (al momento a porte aperte). Intanto continua con un lavoro personalizzato Pellegrini. Lo slittamento della partita con la Samp che vedrà la Roma a riposo nel prossimo fine settimana, consentirà al giocatore di poter puntare a rendersi disponibile per la sfida europea al Siviglia. Dove, forse, potrebbe tornare a giocare in uno dei due ruoli da mediano, con Mkhitaryan che dovrebbe essere confermato trequartista centrale.