"Domani è lunedì", "Ho parcheggiato in doppia fila", "Ho mangiato una bistecca di brontosauro". Sono alcune delle "notizie" che gli utenti su Twitter hanno iniziato ad associare all'hashtag #StadioDellaRoma, per protestare contro il costante accostamento del progetto di Tor di Valle alle notizie di carattere penale uscite in questi giorni nell'ambito delle inchieste per reati i corruzione. C'è, infatti, chi non ha recepito le parole del pubblico ministero Paolo Ielo, che in un incontro con la stampa ci ha tenuto a ribadire l'estraneità dell'AS Roma e dell'iter per la costruzione del nuovo stadio dal filone dell'inchiesta "Congiunzione astrale", come era già successo per la precedente inchiesta "Rinascimento".