L'attesa prima vittoria in casa della Roma Primavera arriva col Bologna, e porta con sé il primo posto in classifica, grazie al pareggio del Chievo e la sconfitta del Sassuolo. La Roma arriva alla sosta col sorriso: merito del 3-1 ai rossoblù, con firma doppia di Keba, due giorni dopo il rinnovo di contratto, e in mezzo un gol di Celar, il terzo della settimana dopo la doppietta a Baku.

SUBITO I GOL - Ampio turn-over nella Roma: i due 2001 Bouah e Semeraro terzini, a centrocampo riposa Riccardi e rientra Masangu, sulle ali Corlu e Keba, con Antonucci in prima squadra, e Cappa in panchina. Prima convocazione stagionale per il 2000 D'Orazio, seconda per il '99 Diallo Ba. Il Bologna di Troise si schiera con l'albero di Natale, con l'esterno Negri piazzato al centro dell'attacco, preferito a Djibrl. In porta Antonio Santurro, 25 anni, reduce da due stagioni tra Melfi e Siracusa:ben più famoso il suo preparatore, Gianluca Pagliuca. Il vantaggio della Roma non si fa attendere: dopo 10' punizione di Marcucci, Busi sbaglia il tempo dello stacco, dietro di lui c'è Keba, che invece lo indovina, deviando in rete. Al 32'appoggio di Corlu per Bouah, il terzino alza la testa e crossa, Celar colpisce in tuffo,palla in rete, con la deviazione (non decisiva) di Frabotta. Il Bologna, che al 22' aveva colpito un palo con Cassandro, dimezza lo svantaggio 6' dopo: colpo di testa da distanza ravvicinata di El Kaouakibi, Greco d'istinto riesce a metterci una mano, ma la sua respinta finisce sulla testa di Negri, che spinge nella porta vuota.

ANCORA KEBA - Capitan Ciavattini non rientra dagli spogliatoi: al suo posto Kastrati, la fascia passa a Marcucci. Avvio a ritmi lenti: la prima occasione dopo 9', cross di Masangu, Celar a centro area controlla e tira, ma non centra lo specchio. Il Bologna rischia di rimanere in dieci quando Keba mette in crisi Frabotta, già ammonito, che lo strattona: arriva solo il richiamo verbale, i rossoblù restano in parità numerica e in partita, visto che la Roma non riesce a chiuderla. Fino a 20' dalla fine, quando ancora Keba vede l'inserimento di Marcucci e lo serve:cross, El Kaouakibi per anticipare Masangu rischia l'autogol: palla sulla traversa, tap-in e doppietta per il senegalese.