L'ennesima rimonta. Non è bastato ai ragazzi di De Rossi andare in vantaggio per ben due volte per vincere la partita contro l'Inter. Al Tre Fontane finisce 3-3. Un'occasione sprecata per come si erano messe le cose: dopo il vantaggio siglato da Riccardi al 6' minuto era arrivato anche il 2-0 di Bianda, prima del gol di Mulattieri che ha accorciato le distanze e l'autogol di Parodi che è valso il 2-2. Proprio quando la vittoria sembrava ormai compromessa, il gol di Bove ha illuso: all'88' Agoumè ha timbrato il definitivo 3-3. Quella vista al Tre Fontane è stata la squadra con gli stessi alti e bassi mostrati in stagione, che per l'ennesima volta non è riuscita a vincere una partita in cui era andata in (doppio) vantaggio.

Degno di nota è sicuramente il rientro in campo di Diawara, che è parso assolutamente a suo agio con i suoi nuovi compagni: da subito ha preso in mano il centrocampo della Roma con geometrie, contrasti e personalità. La sua partita è durata poco più di un'ora, che è servita al guineano per riprendere il ritmo partita dopo il lungo stop di due mesi cui è stato costretto dopo l'infortunio al menisco.

Live

90' + 5 - Finisce qui, 3-3 al Tre Fontane tra Roma e Inter

90' - Traversa colpita dall'Inter con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione

88' - Pareggio dell'Inter, Agoumé pareggia i conti con un potente destro da fuori sfruttando la sponda di Gnonto. 3-3

85' - Sofferenza per la Roma con l'Inter che sta tentando il forcing finale

81' - Cambio difensivo nella Roma: fuori D'Orazio, dentro Buttaro. Difesa a 3 per De Rossi

75' - Solo crampi per il 10 della Roma, Milanese torna in panchina

74' - Problema muscolare per Riccardi che cade a terra dolorante. Pronto il cambio con Milanese

71' - Doppio cambio nella Roma: fuori Bove, dentro Nigro; fuori Providence, dentro Zalewski

68' - Ammonito Simonetti

66' - Bove a terra dolorante dopo un contrasto

63' - GOL DELLA ROMA! Al termine di una lunghissima azione, Simonetti davanti al portiere appoggia per Bove che solo in mezzo all'area di rigore batte facilmente Stankovic. 3-2

61' - Cambio nella Roma, esce Diawara, entra Tripi

61' - Pareggio dell'inter. Cross dalla sinistra, sulla palla si avventa Giannelli che rimette in mezzo ma il passaggio è deviato da Parodi dentro la propria porta. 2-2

60' - L'Inter si fa avanti, altra occasione per Satriano ma Bianda devia in angolo

57' - Gol dell'Inter, Mulattieri accorcia le distanze sfruttando un passaggio filtrante di Gianelli. 2-1

56' - Occasione Inter: a centrocampo scivola Bianda, Mulattieri si invola verso la porta inseguito da Diawara e fronteggiato da Trasciani, l'attaccante calcia di destro ma il tiro esce di poco

52'- GOL DELLA ROMA! Sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti, Riccardi crossa teso verso l'area di rigore: sul pallone arriva Stankovic ma si scontra con un suo difensore, la sfera passa e Bianda deve solo spingere nella porta sguarnita

50' - Occasione Inter: dalla sinistra Gnonto fa partite un cross su cui si avventa Satriano che in spaccata devia verso la porta ma la palla finisce fuori alla sinistra di Cardinali

46' - Inizia la ripresa al Tre Fontane

Secondo tempo

45' - Prima occasione per l'Inter, lancio per Schirò che in area prova a superare Cardinali con un pallonetto ma il portiere giallorosso è attento e respinge.

37' - Ammonito Parodi per un fallo al limite dell'area

36' - Doppia occasione Roma: dopo un'azione di Simonetti la palla arriva a Bove che dal limite dell'area prova la conclusione ma la palla finisce alta sopra la traversa.

30' - Buona mezz'ora da parte dei ragazzi di De Rossi, che hanno disinnescato le potenziali azioni offensive dell'Inter impedendo ai nerazzurri di rendersi concretamente pericolosi davanti alla porta di Cardinali

25' - Partita molto pulita di Diawara, che sta portando ordine e geometrie nel centrocampo giallorosso

13' - Break della Roma, Riccardi dai 25 metri imbuca per Providence ma Kinkoue anticipa l'attaccante giallorosso

6' - GOL DELLA ROMA! Dopo una bella percussione di D'Orazio sull'out di sinistra, l'esterno centra in area dove arriva puntuale Riccardi che di prima intenzione batte Stankovic. 1-0 

4' - Parodi lancia Providence in profondità ma il passaggio è troppo lungo e Stankovic anticipa l'attaccante giallorosso

1' - Comincia la sfida al Tre Fontane

Le formazioni ufficiali

ROMA (4-3-3): Cardinali; Parodi, Trasciani (C), Bianda, Semeraro; Simonetti, Diawara, Bove; Riccardi, Providence, D'Orazio
A disposizione: Boer (GK), Pleśnierowicz, Buttaro, Calafiori, Nigro, Darboe, Zalewski, Bamba, Jürgens, Tripi, Milanese, Tomassini
Allenatore: Alberto De Rossi

INTER (3-5-2): Stanković; Youte Kinkoue, Cortinovis, Pirola; Persyn, Gianelli, Agoumé, Schirò (C), Vezzoni; Mulattieri, Satriano
A disposizione: Pozzer (GK), Moretti, Burgio, Squizzato, Casadei, Attys, Oristanio, Vergani, Gnonto
Allenatore: Armando Madonna

«Conosciamo bene l'Inter, l'abbiamo incontrata molte volte e ci conosciamo benissimo». Può dirlo forte Alberto De Rossi, che a Roma Tv ha presentato la sfida ai nerazzurri in programma oggi alle 13 al Tre Fontane. Può dirlo forte perché ormai Roma-Inter è diventata una "classica" del settore giovanile: solo l'anno scorso contro i nerazzurri la Primavera ha disputato, venendo eliminata, la semifinale Scudetto, mentre l'Under 17 ha incontrato la stessa sorte, ma sul palcoscenico dove fa più male, la finale.

Non sarà una gara come le altre quindi, specie per quei ragazzi come Bove, Tripi e Zalewski che dall'Under 17 quest'anno sono saliti direttamente in Primavera saltando la categoria intermedia e che quella bruciante sconfitta in finale la sentono ancora a fior di pelle. Mattatore di quella partita fu Sebastiano Esposito, autore di una tripletta, che ha ormai abbandonato la Primavera per aggregarsi alla prima squadra di Conte: l'attaccante non ci sarà quindi al Tre Fontane, ma i suoi compagni proveranno a vendicare la sconfitta di Sesto San Giovanni arrivata in campionato nella sfida d'andata, quando i ragazzi di Alberto De Rossi si imposero 4-2.

E il mister giallorosso per caricare la squadra ha ricordato proprio l'importante vittoria dello scorso novembre: «L'Inter nella sfida di andata ci ha rimontato da 2-0 a 2-2, ma poi c'è stata una grande prova di forza da parte nostra e siamo riusciti a portare a casa una vittoria importantissima. In altre circostanze, come a Napoli, non ci siamo riusciti». Quel successo contro una delle contendenti al titolo è stato uno dei picchi della stagione dei ragazzi di Trigoria, che troppo spesso però hanno incontrato dei passaggi a vuoto, perdendo terreno sulle squadre di vertice: «Ci stiamo allontanando troppo dalle prime posizioni - ha ammesso De Rossi - Il timore è quello di venire risucchiati dalle posizioni di media classifica, quelle che non ci permetterebbero di accedere ai playoff, che sono il nostro obiettivo».

Un obiettivo ambizioso ma alla portata, il cui inseguimento può cominciare già dalla sfida di oggi, quando De Rossi calerà il proprio asso nella manica: Amadou Diawara. Il centrocampista ieri si è allenato con la Primavera e scenderà in campo da fuoriquota proprio contro l'Inter per ritrovare il ritmo partita dopo essere stato ai box per quasi due mesi a causa dell'infortunio al ginocchio. I precedenti illustri non mancano: da Strootman a Tommasi passando per Totti e Cassano, Diawara sarà l'ultimo di un novero di giocatori niente male.

Live

90' - Traversa colpita dall'Inter con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione

88' - Pareggio dell'Inter, Agoumé pareggia i conti con un potente destro da fuori sfruttando la sponda di Gnonto. 3-3

85' - Sofferenza per la Roma con l'Inter che sta tentando il forcing finale

81' - Cambio difensivo nella Roma: fuori D'Orazio, dentro Buttaro. Difesa a 3 per De Rossi

75' - Solo crampi per il 10 della Roma, Milanese torna in panchina

74' - Problema muscolare per Riccardi che cade a terra dolorante. Pronto il cambio con Milanese

71' - Doppio cambio nella Roma: fuori Bove, dentro Nigro; fuori Providence, dentro Zalewski

68' - Ammonito Simonetti

66' - Bove a terra dolorante dopo un contrasto

63' - GOL DELLA ROMA! Al termine di una lunghissima azione, Simonetti davanti al portiere appoggia per Bove che solo in mezzo all'area di rigore batte facilmente Stankovic. 3-2

61' - Cambio nella Roma, esce Diawara, entra Tripi

61' - Pareggio dell'inter. Cross dalla sinistra, sulla palla si avventa Giannelli che rimette in mezzo ma il passaggio è deviato da Parodi dentro la propria porta. 2-2

60' - L'Inter si fa avanti, altra occasione per Satriano ma Bianda devia in angolo

57' - Gol dell'Inter, Mulattieri accorcia le distanze sfruttando un passaggio filtrante di Gianelli. 2-1

56' - Occasione Inter: a centrocampo scivola Bianda, Mulattieri si invola verso la porta inseguito da Diawara e fronteggiato da Trasciani, l'attaccante calcia di destro ma il tiro esce di poco

52'- GOL DELLA ROMA! Sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti, Riccardi crossa teso verso l'area di rigore: sul pallone arriva Stankovic ma si scontra con un suo difensore, la sfera passa e Bianda deve solo spingere nella porta sguarnita

50' - Occasione Inter: dalla sinistra Gnonto fa partite un cross su cui si avventa Satriano che in spaccata devia verso la porta ma la palla finisce fuori alla sinistra di Cardinali

46' - Inizia la ripresa al Tre Fontane

Secondo tempo

45' - Prima occasione per l'Inter, lancio per Schirò che in area prova a superare Cardinali con un pallonetto ma il portiere giallorosso è attento e respinge.

37' - Ammonito Parodi per un fallo al limite dell'area

36' - Doppia occasione Roma: dopo un'azione di Simonetti la palla arriva a Bove che dal limite dell'area prova la conclusione ma la palla finisce alta sopra la traversa.

30' - Buona mezz'ora da parte dei ragazzi di De Rossi, che hanno disinnescato le potenziali azioni offensive dell'Inter impedendo ai nerazzurri di rendersi concretamente pericolosi davanti alla porta di Cardinali

25' - Partita molto pulita di Diawara, che sta portando ordine e geometrie nel centrocampo giallorosso

13' - Break della Roma, Riccardi dai 25 metri imbuca per Providence ma Kinkoue anticipa l'attaccante giallorosso

6' - GOL DELLA ROMA! Dopo una bella percussione di D'Orazio sull'out di sinistra, l'esterno centra in area dove arriva puntuale Riccardi che di prima intenzione batte Stankovic. 1-0 

4' - Parodi lancia Providence in profondità ma il passaggio è troppo lungo e Stankovic anticipa l'attaccante giallorosso

1' - Comincia la sfida al Tre Fontane

Le formazioni ufficiali

ROMA (4-3-3): Cardinali; Parodi, Trasciani (C), Bianda, Semeraro; Simonetti, Diawara, Bove; Riccardi, Providence, D'Orazio
A disposizione: Boer (GK), Pleśnierowicz, Buttaro, Calafiori, Nigro, Darboe, Zalewski, Bamba, Jürgens, Tripi, Milanese, Tomassini
Allenatore: Alberto De Rossi

INTER (3-5-2): Stanković; Youte Kinkoue, Cortinovis, Pirola; Persyn, Gianelli, Agoumé, Schirò (C), Vezzoni; Mulattieri, Satriano
A disposizione: Pozzer (GK), Moretti, Burgio, Squizzato, Casadei, Attys, Oristanio, Vergani, Gnonto
Allenatore: Armando Madonna

di: Giacomo Spadoni

«Conosciamo bene l'Inter, l'abbiamo incontrata molte volte e ci conosciamo benissimo». Può dirlo forte Alberto De Rossi, che a Roma Tv ha presentato la sfida ai nerazzurri in programma oggi alle 13 al Tre Fontane. Può dirlo forte perché ormai Roma-Inter è diventata una "classica" del settore giovanile: solo l'anno scorso contro i nerazzurri la Primavera ha disputato, venendo eliminata, la semifinale Scudetto, mentre l'Under 17 ha incontrato la stessa sorte, ma sul palcoscenico dove fa più male, la finale.

Non sarà una gara come le altre quindi, specie per quei ragazzi come Bove, Tripi e Zalewski che dall'Under 17 quest'anno sono saliti direttamente in Primavera saltando la categoria intermedia e che quella bruciante sconfitta in finale la sentono ancora a fior di pelle. Mattatore di quella partita fu Sebastiano Esposito, autore di una tripletta, che ha ormai abbandonato la Primavera per aggregarsi alla prima squadra di Conte: l'attaccante non ci sarà quindi al Tre Fontane, ma i suoi compagni proveranno a vendicare la sconfitta di Sesto San Giovanni arrivata in campionato nella sfida d'andata, quando i ragazzi di Alberto De Rossi si imposero 4-3.

E il mister giallorosso per caricare la squadra ha ricordato proprio l'importante vittoria dello scorso novembre: «L'Inter nella sfida di andata ci ha rimontato da 2-0 a 2-2, ma poi c'è stata una grande prova di forza da parte nostra e siamo riusciti a portare a casa una vittoria importantissima. In altre circostanze, come a Napoli, non ci siamo riusciti». Quel successo contro una delle contendenti al titolo è stato uno dei picchi della stagione dei ragazzi di Trigoria, che troppo spesso però hanno incontrato dei passaggi a vuoto, perdendo terreno sulle squadre di vertice: «Ci stiamo allontanando troppo dalle prime posizioni - ha ammesso De Rossi - Il timore è quello di venire risucchiati dalle posizioni di media classifica, quelle che non ci permetterebbero di accedere ai playoff, che sono il nostro obiettivo».

Un obiettivo ambizioso ma alla portata, il cui inseguimento può cominciare già dalla sfida di oggi, quando De Rossi calerà il proprio asso nella manica: Amadou Diawara. Il centrocampista ieri si è allenato con la Primavera e scenderà in campo da fuoriquota proprio contro l'Inter per ritrovare il ritmo partita dopo essere stato ai box per quasi due mesi a causa dell'infortunio al ginocchio. I precedenti illustri non mancano: da Strootman a Tommasi passando per Totti e Cassano, Diawara sarà l'ultimo di un novero di giocatori niente male.

Le formazioni ufficiali

ROMA (4-3-3): Cardinali; Parodi, Trasciani (C), Bianda, Calafiori; Simonetti, Diawara, Bove; Riccardi, Providence, D'Orazio
A disposizione: Boer (GK), Pleśnierowicz, Buttaro, Semeraro, Nigro, Darboe, Zalewski, Bamba, Jürgens, Tripi, Milanese, Tomassini.
Allenatore: Alberto De Rossi.

INTER (3-5-2): Stanković; Youte Kinkoue, Cortinovis, Pirola; Persyn, Gianelli, Agoumé, Schirò (C), Vezzoni; Mulattieri, Satriano.
A disposizione: Pozzer (GK), Moretti, Burgio, Squizzato, Casadei, Attys, Oristanio, Vergani, Gnonto.
Allenatore: Armando Madonna.

di: Giacomo Spadoni

«Conosciamo bene l'Inter, l'abbiamo incontrata molte volte e ci conosciamo benissimo». Può dirlo forte Alberto De Rossi, che a Roma Tv ha presentato la sfida ai nerazzurri in programma oggi alle 13 al Tre Fontane. Può dirlo forte perché ormai Roma-Inter è diventata una "classica" del settore giovanile: solo l'anno scorso contro i nerazzurri la Primavera ha disputato, venendo eliminata, la semifinale Scudetto, mentre l'Under 17 ha incontrato la stessa sorte, ma sul palcoscenico dove fa più male, la finale.

Non sarà una gara come le altre quindi, specie per quei ragazzi come Bove, Tripi e Zalewski che dall'Under 17 quest'anno sono saliti direttamente in Primavera saltando la categoria intermedia e che quella bruciante sconfitta in finale la sentono ancora a fior di pelle. Mattatore di quella partita fu Sebastiano Esposito, autore di una tripletta, che ha ormai abbandonato la Primavera per aggregarsi alla prima squadra di Conte: l'attaccante non ci sarà quindi al Tre Fontane, ma i suoi compagni proveranno a vendicare la sconfitta di Sesto San Giovanni arrivata in campionato nella sfida d'andata, quando i ragazzi di Alberto De Rossi si imposero 4-3.

E il mister giallorosso per caricare la squadra ha ricordato proprio l'importante vittoria dello scorso novembre: «L'Inter nella sfida di andata ci ha rimontato da 2-0 a 2-2, ma poi c'è stata una grande prova di forza da parte nostra e siamo riusciti a portare a casa una vittoria importantissima. In altre circostanze, come a Napoli, non ci siamo riusciti». Quel successo contro una delle contendenti al titolo è stato uno dei picchi della stagione dei ragazzi di Trigoria, che troppo spesso però hanno incontrato dei passaggi a vuoto, perdendo terreno sulle squadre di vertice: «Ci stiamo allontanando troppo dalle prime posizioni - ha ammesso De Rossi - Il timore è quello di venire risucchiati dalle posizioni di media classifica, quelle che non ci permetterebbero di accedere ai playoff, che sono il nostro obiettivo».

Un obiettivo ambizioso ma alla portata, il cui inseguimento può cominciare già dalla sfida di oggi, quando De Rossi potrebbe calare il proprio asso nella manica: Amadou Diawara. Il centrocampista ieri si è allenato con la Primavera e potrebbe scendere in campo da fuoriquota proprio contro l'Inter per ritrovare il ritmo partita dopo essere stato ai box per quasi due mesi a causa dell'infortunio al ginocchio. I precedenti illustri non mancano: da Strootman a Tommasi passando per Totti e Cassano, Diawara potrebbe essere l'ultimo di un novero di giocatori niente male.

di: Giacomo Spadoni