La Roma Primavera manca ancora la vittoria in campionato e viene sconfitta 1-2 in rimonta dal Torino al Tre Fontane. Al termine della gara hanno parlato ai microfoni di Roma Tv il tecnico Alberto De Rossi e Stefano Parodi. Ecco le loro dichiarazioni.

De Rossi a Roma Tv

Roma che aveva prodotto tantissimo, cos'è mancato?
"E' mancato poco, la squadra ha fatto bene. Dopo il pareggio, il Torino si difendeva basso, ci siamo innervositi ma non dobbiamo perdere la testa. Abbiamo perso fiducia, noi subiamo le squadre chiude a livello psicologico. Ma bisogna avere più naturalezza e adattarsi alla partita".

E' una squadra sensibile anche ad un avversario falloso e che si chiude?
"Sì, non è solo un atteggiamento tattico ma mentale. Non possiamo sempre trovare il campo aperto, non funziona così. Non possiamo innervosirci, l'avevo detto ai ragazzi anche alla fine del primo tempo di cercare zone del campo meno protette se le linee di passaggio erano chiuse".

Ora testa all'Hellas Verona e alla Fiorentina.
"Sono concentrato sulla sconfitta di oggi. Non ce l'aspettavamo e non la meritavamo. Abbiamo tenuto il campo bene, poi siamo sfortunati sul gol del pareggio ma dobbiamo affrontare le gare con un'altra tranquillità. Le partite non vanno sempre come le prepariamo in allenamento, magari fosse sempre così".

Parodi a Roma Tv

Sconfitta difficile da analizzare...
"E' difficile giocare contro il Torino. Il loro primo gol è assurdo, Celesia ha tirato da centrocampo, penso che stasera neanche lui crederà al gol segnato, poi il secondo è un calcio di rigore severo. E' una sconfitta che fa male, dovevamo riprenderci dopo la bella vittoria in Coppa Italia".

Troppi passi falsi con le piccole?
"E' come se avessimo un blocco. Passiamo in vantaggio contro squadre più semplici, poi per demeriti nostri ci facciamo recuperare".

Ora Hellas Verona e Fiorentina.
"Il Verona non è da sottovalutare, hanno giocatori che segnano tanto, conosciamo bene la Fiorentina Cercheremo di non avere più questi blocchi".