Si è conclusa con la tribuna di ieri, insieme all'amico Cardinali, terzo portiere, la settimana perfetta di Luca Chierico, regista della Primavera, 18 anni compiuti il 26 settembre. Un ragazzo di talento, perseguitato dalla sfortuna, che ben pochi si aspettavano di trovare tra i convocati della prima squadra, visto che quest'anno ha giocato solamente 3 partite agli ordini di Alberto De Rossi (che fino al 2018 aveva nel suo staff papà Odoacre, campione d'Italia '82-83: si è fatto da parte appena è salito in rosa il figlio).

Domenica Chierico jr è stato il migliore della Roma sul campo dell'Empoli Primavera, martedì è andato a prolungare fino al 2022 il contratto con la Roma, mercoledì la chiamata, e la maglia numero 50. Che sarebbe arrivata prima, se non fosse stato torturato dalla sfortuna: si è rotto entrambe le spalle, operazioni e mesi di infermeria. Talento e pazienza, e ora è tornato.