Al termine della deludente sconfitta della Roma in rimonta per 3-2 sul campo del Torino, Alberto De Rossi e Alessio Riccardi hanno commentato la partita ai microfoni di Roma Tv. Queste le loro parole.

De Rossi

Dopo il primo gol del Torino, la Roma non è più riuscita a reagire nonostante fosse ancora in vantaggio...
"Si è riproposta di nuovo la situazione su cui stiamo lavorando: non è discorso di mentalità, ma non sappiamo difendere. Abbiamo giocatori offensivi, abbiamo preso anche gol facili dagli avversari. Se guardiamo a ritrovo, prendiamo sempre 2-3 gol. Ci piace giocare a calcio, ma non si può sempre segnare 4-5 gol per vincere".

Si era andati a riposo sul 2-0...
"I ragazzi devono sapere che in una partita ci sono tante partite: ci sono tante situazioni in cui siamo in ritardo".

Ora c'è una trasferta complicata contro la Fiorentina...
"Oggi forse abbiamo evidenziato nel secondo tempo che non siamo riusciti più a palleggiare e non avevamo più brillantezza a centrocampo quando loro hanno alzato il pressing. Il primo gol si può evitare, così come il terzo. E' vero che lavoriamo molto su tecnica, talento, estro e fantasia ma c'è la fase difensiva da allenare con più attenzione".

Riccardi

Cosa non ha funzionato nel secondo tempo?
"Ci è mancata cattiveria e aggressione sulle seconde palle. Abbiamo sofferto il loro gioco, si appoggiavano sugli attaccanti forti fisicamente. Dovevamo sfruttare meglio le occasioni, potevamo chiuderla nel primo tempo".

Seconda doppietta consecutiva per te e sei capocannoniere...
"Mi fa un po' strano, non segno tantissimo. Adesso dobbiamo pensare a sabato contro la Fiorentina".

Puoi essere uno dei giocatori che trascina la squadra?
"Sì sicuramente posso essere uno di quelli. Ma ci sono tanti giocatori che sono stati già con me l'anno scorso in Primavera, siamo un gruppo insieme dall'anno scorso e tutti possiamo trascinare la squadra".

Cosa deve fare la Roma per vincere contro la Fiorentina?
"Dobbiamo chiuderla subito e non farci sorprendere come oggi. Firenze è un campo difficile, da domani cominciare a preparare questa partita".