Come la scorsa settimana con il Milan, stesso avversario per Primavera e prima squadra, volate insieme a Verona per sfidare il Chievo. Stavolta però si gioca lo stesso giorno - ore 14.30, al Comunale di Sommacampagna, diretta su Roma Tv e SportItalia - e De Rossi avrà Alessio Riccardi, che all'inizio non era nella lista dei convocati, perché a disposizione di Eusebio Di Francesco, che ha poi deciso di non portarlo coi grandi. Con la Primavera anche Gianmarco Cangiano, grande protagonista del 4-0 al Milan, con tre gol che gli valsero la convocazione in prima squadra. Che invece, visto l'infortunio di Robin Olsen, si è presa Stefano Greco, aggregato come terzo: Alberto De Rossi ne ha portati solamente due, con Zamarion torna anche Matteo Cardinali, che si era infortunato a una spalla durante Roma-Palermo del 19 ottobre. Il francese Bianda, operato due giorni fa al collaterale a Villa Stuart, starà fuori almeno 6 settimane: sarà Trasciani a fare coppia con Cargnelutti. Ancora out Chierico, mentre il brasiliano Estrella rimarrà a lavorare a Trigoria per riprendere il ritmo partita.

Parla il mister

«Stiamo vivendo un anno sfortunatissimo, spero che si interrompa questa serie di infortuni anche piuttosto pesante, come per la squadra, così per i ragazzi - ha dichiarato Alberto De Rossi a Roma Tv - non ricordo tanti infortuni in un solo anno. Siamo sempre riuscii a sopperire ad assenze importanti come quelle di Calafiori e Bouah, faremo a meno anche di Bianda ma lo aspettiamo perché è un valore aggiunto. Ma i ragazzi stanno facendo buone partite, le vittorie e le prestazioni mettono buon umore che poi incide anche sull'allenamento. Siamo in un buon momento, non vogliamo interromperlo: dobbiamo trovare continuità di risultati. Ho sempre elogiato il Chievo, anche quando li abbiamo battuti (l'andata finì 1-0, ndr). Ti mettono in difficoltà perché sanno giocare: in certi momenti sembrano capitolare e invece ripartono sempre. Hanno avuto un calo come noi ma si sono ripresi. Ma se vogliamo raggiungere gli obiettivi dobbiamo vincere in ogni modo». La Roma è terza, a un solo punto dal Torino, che avrà lo scontro diretto con la Fiorentina, quarta. «Viviamo alla giornata, cerchiamo prendere più punti possibile, perché sappiamo che qualcuno ne perderà». Intanto ieri Federico Guidi ha diramato le convocazioni per l'amichevole dell'Under 19 con la Francia del 13 febbraio, ultimo test prima delle qualificazioni all'Europeo: con Riccardi, un punto fermo, c'è il regista giallorosso Salvatore Pezzella, alla prima chiamata nella categoria.