Li abbiamo guardati da sempre, a volte osservati da lontano, altre da più vicino. Era normale, perché fanno parte di un mondo che era destinato fatalmente a incontrarsi con Il Romanista, com'è quello dell'A.S. Roma Ciclismo. Da qualche mese, però, siamo finalmente insieme a loro e il piacere della scoperta è stato anche maggiore di ciò che ci si poteva legittimamente aspettare.

Il mondo dell'A.S. Roma Ciclismo, unica sezione della Polisportiva Roma che, fin dalla fondazione della Roma stessa, non ha mai smesso di esistere, è un mondo di passione pura. Cioè il motore che manda avanti tutto lo sport, benché le ruote delle bici si muovano, appunto, senza motore. Si muovono con gambe che trovano sempre la forza per un'uscita di allenamento o per una gara, dove la priorità è essere squadra. E dove quindi si pensa sempre ad aiutarsi l'uno con l'altro e a ritrovarsi alla fine stanchi e per questo felici. Basta farsi un giro sui canali social del sodalizio giallorosso per rendersi conto che ogni successo è un successo di tutti e che nessun settore è a se stante. Chi fa mountain bike sostiene chi corre su strada e viceversa, i più giovani danno energia, i meno giovani danno esperienza. E il bello è vedere anche come ogni sponsor viene automaticamente coinvolto proprio da questa passione, che diventa ingrediente fondamentale per far sì che il sostegno all'A.S. Roma Ciclismo diventi un investimento ben ponderato, perché va a generare un valore di non poco conto.

Passione, sì, ma non solo. Il mondo dell'A.S. Roma Ciclismo è anche voglia di dare sempre il meglio. Dall'amatore che vuole sempre migliorarsi al team juniores, fiore all'occhiello della parte agonistica della società, dove si corre sempre per vincere. La dimostrazione che i due aspetti non sono in contraddizione, se c'è vero amore per lo sport.

E poi, naturalmente, c'è il romanismo. L'appartenenza. I tifosi, sì. Si chiama così la card che dà diritto a uno sconto su tutti i prodotti acquistabili online, alla t-shirt limitata del racing team e alle spedizioni gratuite e che può essere sottoscritta sia dai tesserati sia da chi non lo è. Perché anche chi corre tifa per l'A.S. Roma Ciclismo e la card è il simbolo concreto che riunisce tutto ciò che fa, e tutto ciò che rappresenta la società. Ne sono state sottoscritte già ottocento in pochi mesi, a dimostrazione del fatto che l'A.S. Roma è patrimonio di tutti, come dimostra la sua storia e che il progetto #Tifosi rende semplicemente visibile ciò che c'è sempre stato in chi ama lo sport e i colori giallorossi.

C'è il valore della maglia. Nel senso specifico del termine, che la rende una società diversa dalle altre. L'A.S. Roma Ciclismo non è solo un approdo per un ciclista che vuole avere il tesseramento e quindi ha bisogno di una squadra, magari per poi fare tutto per conto proprio. Non c'è ciclista, infatti, che non indossi regolarmente la maglia giallorossa in ogni gara, dalle normali granfondo alle prove più dure, ogni partecipante porta in giro quei colori che vengono ormai universalmente riconosciuti in tutto il mondo del ciclismo. Non è scontato ed è segno che nell'A.S. Roma Ciclismo c'è qualcosa in più.

Ed è per questo che, partendo proprio dalla maglia, abbiamo deciso di dimostrare concretamente quanto il giornale creda in questa realtà unica. Abbiamo quindi scelto di premiare con un abbonamento trimestrale chi vorrà acquistare uno dei pacchetti proposto nello shop online del sito asromaciclismo.it, partendo proprio dalla maglia. Perché rappresenta tutto questo e perché acquistare il materiale dell'A.S. Roma Ciclismo vuol dire sostenere quello che non è solo un progetto. E' un'ideale di sport e di vita. E' la Roma.

Questi i pacchetti disponibili su asromaciclismo.it. Per ogni acquisto, si ha diritto a un abbonamento trimestrale al Romanista:

Maglia tecnica estiva + card tifosi
Maglia tecnica estiva + Libro sulla storia della Roma Ciclismo
Maglia tecnica estiva + cappellino
Maglia tecnica estiva + mascherina
Maglia tecnica estiva + pantaloncino estivo