"Contro la Juve vogliamo il riscatto": le parole del capitano Elisa Bartoli fanno capire l'importanza della partita che sta per arrivare. Domenica alle ore 12.30 le bianconere campionesse d'Italia saranno infatti il prossimo avversario della squadra guidata da Betty Bavagnoli. Quarta giornata di Serie A per la Roma Femminile che, a fronte del rinvio di Roma-Tavagnacco potrà giocare per la prima volta davanti ai propri tifosi allo Stadio Tre Fontane. 

Come arriva la Roma

Fino ad ora, dalle trasferte contro Sassuolo ed Hellas Verona non sono arrivati punti: tanta sfortuna e qualche errore di troppo hanno fatto sì che la Roma rimanesse ferma a 0 punti in classifica. I segnali di una squadra che lavora bene però, ci sono stati tutti e la prima casalinga potrebbe essere l'occasione giusta. Certo, la forza della Juventus Women è innegabile, ma lo è altrettanto l'importante lavoro svolto dalle ragazze giallorosse, troppo per non cominciare a raccoglierne i frutti. Oggi al centro sportivo Giulio Onesti la squadra ha svolto un'analisi tattica con l'ausilio dei video prima di scendere in campo. Dopo il riscaldamento si è lavorato sulla rapidità e la reattività, caratteristiche indispensabili per quanto richiesto nel 4-3-3 di Bavagnoli. Prima di terminare la seduta, le ragazze hanno svolto delle esercitazioni per migliorare lo sviluppo della fase offensiva. 

Situazione infortuni

Nell'avvicinamento alla sfida contro la Juventus sta cercando di recuperare quanti più elementi possibili. Oggi Federica Di Criscio e Jenny Bitzer si sono divise tra lavoro individuale e di gruppo: la prima, infortunatasi nella rifinitura precedente all'ultima partita, deve recuperare da una lesione di primo grado alla coscia, mentre la centrocampista classe '94 ha accusato un trauma distorsivo. Non è da escludere comunque la loro disponibilità per la partita di domenica. Da registrare il rientro il gruppo di Eleonora Cunsolo dopo un programma di rinforzo muscolare durato alcuni giorni. L'unica ad aver svolto individualmente l'intero allenamento è stata Maria Zecca, vittima di un trauma distorsivo di secondo grado alla caviglia. Chi sicuramente non ci sarà domenica è la centravanti Martina Piemonte, espulsa per doppia ammonizione contro l'Hellas. Resta da capire invece il destino di Trudi Carter: la giamaicana si è qualificata con la sua nazionale per i prossimi Mondiali di Francia 2019 ed è rientrata a Roma solo questa mattina. La rifinitura, prevista domani alle 12.30 al Giulio Onesti, sarà utile a capire anche se sia convocabile o meno.