Sassuolo-Roma Femminile, ultima chiamata per l'Europa. Le giallorosse scenderanno in campo domani in trasferta per la sedicesima giornata di campionato. Le neroverdi, guidate dalla vena realizzativa di Sabatino, vengono dalla sconfitta di misura rimediata contro la Fiorentina. Proprio la Viola però dà un valore importante alla partita della Roma. In contemporanea con a Sassuolo-Roma si giocherà anche Milan-Fiorentina, lo scontro diretto tra le due contendenti (con le giallorosse) al secondo posto valido per la Champions. Anche Bavagnoli ha confermato l'attenzione nei confronti della sfida del Brianteo: "Noi abbiamo una sfida difficile, ma faremo di tutto per poter prendere vantaggio da questa giornata", ha dichiarato a Roma Tv.

Al momento Milan e Fiorentina sono a quota 35 punti, quattro in più della Roma quarta in classifica. Le giallorosse, per tenere vive le ultime speranze di arrivare seconde, dovrebbero sperare logicamente in un pareggio tra le due per accorciare le distanze. Dovendo scegliere una vincitrice poi, preferirebbero una vittoria Viola, squadra sulla quale hanno maturato un vantaggio negli scontri diretti. Una partita (tutt'altro che facile) da vincere, con un occhio alle altre per credere nell'obiettivo europeo.

La probabile formazione

Bavagnoli sembra orientata a schierare l'"once de gala" per la sfida contro il Sassuolo. In difesa l'unico dubbio è per quel che riguarda la coppia delle centrali: favorite Swaby e Pettenuzzo, ma è a disposizione anche Ekroth. Anche il centrocampo dovrebbe definirsi in virtù del valore assoluto delle giocatrici, con Giugliano in regia, Andressa a destra e Hegerberg da mezzala sinistra. Nel tridente d'attacco, difficile che Bonfantini non sia confermata a destra dopo la storica tripletta inflitta al Verona. Vicino alla 22, prenotano un posto Thomas e Serturini, con Thestrup pronta a subentrare. 

Roma (4-3-3): Ceasar; Erzen, Swaby,Pettenuzzo, Bartoli; Andressa, Giugliano, Hegerberg; Bonfantini, Thomas, Serturini.