Il 2019 della Roma Femminile si è aperto con una vittoria e si è chiuso allo stesso modo: dal 2-1 in rimonta del 6 gennaio al Sassuolo, alla prova travolgente contro l'Orobica del 14 dicembre. Un anno solare che ha visto la squadra crescere, conquistare il quarto posto e la semifinale di Coppa Italia nella passata stagione e mettere gli occhi sulla Champions nel campionato in corso, passando per la piccola, ma importantissima, rivoluzione del mercato estivo. L'anno delle giallorosse, in cinque partite chiave.

Roma-Sassuolo 2-1 (06/01)

Prima sfida dell'anno e prima vittoria, con una protagonista: Agnese Bonfantini. La Roma era sotto di un gol e in inferiorità numerica per il rosso a Corrado ma è venuta fuori tutta quella grinta che è ormai segno distintivo della squadra di Bavagnoli. In due minuti la numero 22 ex Inter ha messo a segno una doppietta per il 2-1 finale: tre punti fondamentali nella corsa al quarto posto, accompagnati da un Tre Fontane in tripudio.

L'esultanza di Bonfantini dopo la doppietta decisiva al Tre Fontane @LaPresse

Roma-Roma CF 3-1 (20/02)

È la gara che è valsa la qualificazione alla semifinale di Coppa Italia. Non tra le migliori come prestazione e livello dell'avversario, ma importante per il significato. All'andata contro la Roma CF era finita 6-3 per Bartoli & co. e il 3-1 del Tre Fontane (gol di Piemonte, Bernauer e Pugnali) ha suggellato il passaggio del turno. Le giallorosse sono poi cadute nel doppio scontro con la Fiorentina, palesando un distacco che, in quel momento era ancora troppo ampio.

Piemonte esulta con Swaby nella vittoria per 3-1 sulla Roma CF valsa la semifinale di Coppa Italia @LaPresse

Fiorentina-Roma 0-2 (23/09)

Da Firenze, a Firenze. La Roma dei nuovi innesti e con ambizioni europee è arrivata al Gino Bozzi dopo la sconfitta all'esordio in campionato contro il Milan. Con la Viola però le giallorosse hanno mostrato una qualità che fino a quel momento era mancata: il cinismo. Ceasar ha parato un rigore sullo 0-0 e Serturini l'ha sbloccata con una bomba dalla distanza. Il raddoppio l'ha firmato Hegerberg, per la prima e fin'ora unica vittoria contro una big del campionato.

Serturini dopo aver sbloccato la gara a Firenze con un gran destro da fuori area

Inter-Roma 1-4 (08/12)

Dopo la vittoria con una grande, una vittoria da grande. Contro la promettente Inter neopromossa le giallorosse, guidate da un'ottima Andressa hanno ritrovato consapevolezza dopo un momento di difficoltà. Con il 4-1 a Varese la squadra si è riscoperta più tecnica, esperta e determinata.

La gioia di Hegerberg e Andressa dopo una delle due reti della brasiliana contro l'Inter

Roma-Orobica 6-0 (14/12)

Una vittoria senza storia come quelle contro Empoli al Tre Fontane e Verona in trasferta. Il 6-0 all'Orobica dimostra una volta di più come la Roma guardi al 2020 per essere una big e certe partite può e deve solo vincerle.

Coluccini calcia col destro per trovare il gol contro l'Orobica. Non scendeva in campo da 314 giorni