Roma-Juventus non è mai una partita come le altre. Oggi al Tre Fontane si è giocato il terzo capitolo di questa rivalità, per la settima giornata della Serie A Timvision. La squadra di Betty Bavagnoli non riesce a rialzarsi dopo il ko con la Florentia ed esce dal campo sconfitta contro le ragazze di Guarino, che con la vittoria di oggi tornano in testa alla classifica. Le bianconere spezzano l'equilibrio iniziale con il tiro-cross di Maria Alves, poi nella ripresa vanno in rete con Girelli, Caruso e Rosucci. 

la cronaca

92' - 4-0 Juventus: Ceasar non trattiene il tiro di Caruso che finisce dentro 

90' - Girelli ci prova ancora di testa ma il suo tentativo finisce fuori 

86' - 3-0 Juventus: Rosucci trova l'incrocio dei pali con un tiro dalla distanza che non lascia scampo a Ceasar 

83' - Tiro dalla distanza di Bonansea che sfiora il palo destro 

82' - Staskova fallisce da pochi passi 

81'-  Cambio Juventus: fuori Galli e dentro Rosucci 

77'- Cambio Roma: fuori Hegerberg e dentro Bonfantini 

77'-  Ammonita Bartoli per fallo su Staskova

70' - Hegerberg ci prova con un tiro dalla distanza che non trova fortuna 

69'- Cambio Juventus: fuori Maria Alves e dentro Staskova

65' - 2-0 Juventus: colpo di testa in area perfetto di Girelli che batte l'incolpevole Ceasar 

63' -  Thomas serve Serturini, che dal limite tenta una conclusione che finisce larga 

61' - Cambio Roma: fuori Giugliano e dentro Greggi 

59' - Cambio Juventus: fuori Cernoia e dentro Bonansea 

56' - Cambio Juventus: fuori Sofia e dentro Erzen 

51' - Caruso ci prova dal limite ma la conclusione finisce fuori

50' - Girelli ci prova di sinistro ma la palla sorvola la traversa 

48' - Tiro di Pedersen che non preoccupa Ceasar

45' - Inizia il secondo tempo

45' - Fine primo tempo 

44' - Maria Alves pesca in area Cernoia, che calcia ma Ceasar è attenta 

41' - Serturini ci prova dal limite ma il suo tiro viene deviato in calcio d'angolo 

38' - La Juventus preme alla ricerca del gol del raddoppio 

36' -Tiro dalla distanza di Girelli che finisce alto sopra la traversa 

30' - 1-0 Juventus: Dalla sinistra Maria Alves mette al centro un cross che finisce dritto al'incrocio dei pali 

24' - Alla metà del primo tempo regna l'equilibrio in campo

11' - Juve vicina al gol dopo un rimpallo che ha favorito Girelli che ha provato di testa ma il pallone è finito a lato

1' - Comincia la sfida

0' - Tutto pronto per il calcio d'inizio al Tre Fontane

Le formazioni ufficiali 

ROMA: Ceasar; Soffia, Swaby, Di Criscio, Bartoli; Bernauer, Giugliano, Hegerberg; Thomas, Thestrup, Serturini

Juventus: Giuliani, Hyyrynen, Gama, Sembrant, Boattin, Pedersen, Caruso, Galli, Girelli, Maria Alves, Cernoia

Roma-Juventus non è mai una partita come le altre. Oggi al Tre Fontane c'è il terzo capitolo di questa rivalità, per la settima giornata della Serie A Timvision. La squadra di Betty Bavagnoli deve rialzarsi dopo aver perso con la Florentia in trasferta, perdendo anche l'occasione di accorciare significativamente sui primi due posti in classifica. «Non servono motivazioni particolari- ha detto l'allenatrice a Roma Tv - per preparare una partita del genere». Non servono stimoli perché la Juve è campione d'Italia e squadra da battere se si ambisce a portare a casa qualche trofeo, ma serve un piglio diverso rispetto a quello visto a San Gimignano. «Sono fortissime sotto tutti i punti di vista. Dovremo fare la nostra gara e dovrà essere perfetta.

Oltre a contare sul sostegno dei tifosi, «Sono incredibili, saranno tantissimi e di sicuro saranno la dodicesima donna in campo» ha ammesso, Bavagnoli deve ridare equilibrio alla sua squadra. Davanti a Ceasar tra i pali, le centrali saranno Swaby e Di Criscio, con Soffia e Bartoli sugli esterni. Greggi parte dalla panchina per una botta alla coscia rimediata in allenamento, quindi la linea mediana sarà naturalmente composta da Bernauer, Giugliano e Hegerberg. In attacco Thomas, in gol contro la Florentia, agirà sulla destra con Thestrup al centro. A sinistra non si discute Serturini. Tutte in campo alle 12.30 per tornare subito in alto in classifica e per battere la Juventus per la prima volta nella storia.

Le formazioni ufficiali 

ROMA: Ceasar; Soffia, Swaby, Di Criscio, Bartoli; Bernauer, Giugliano, Hegerberg; Thomas, Thestrup, Serturini

Juventus: Giuliani, Hyyrynen, Gama, Sembrant, Boattin, Pedersen, Caruso, Galli, Girelli, Maria Alves, Cernoia

di: La Redazione

Roma-Juventus non è mai una partita come le altre. Oggi al Tre Fontane c'è il terzo capitolo di questa rivalità, per la settima giornata della Serie A Timvision. La squadra di Betty Bavagnoli deve rialzarsi dopo aver perso con la Florentia in trasferta, perdendo anche l'occasione di accorciare significativamente sui primi due posti in classifica. «Non servono motivazioni particolari- ha detto l'allenatrice a Roma Tv - per preparare una partita del genere». Non servono stimoli perché la Juve è campione d'Italia e squadra da battere se si ambisce a portare a casa qualche trofeo, ma serve un piglio diverso rispetto a quello visto a San Gimignano. «Sono fortissime sotto tutti i punti di vista. Dovremo fare la nostra gara e dovrà essere perfetta. Oltre a contare sul sostegno dei tifosi, «Sono incredibili, saranno tantissimi e di sicuro saranno la dodicesima donna in campo» ha ammesso, Bavagnoli deve ridare equilibrio alla sua squadra. Davanti a Ceasar tra i pali, solito ballottaggio tra le tre centrali Swaby-Di Criscio e Pettenuzzo, con Erzen e Bartoli sugli esterni. Greggi partirà dalla panchina per una botta alla coscia rimediata in allenamento, quindi la linea mediana sarà naturalmente composta da Bernauer, Giugliano e Hegerberg. In attacco Thomas, in gol contro la Florentia, potrebbe scalare al centro al posto di Thestrup, tornando così a dare spazio a Agnese Bonfantini sulla destra. A sinistra non si discute Serturini. Tutte in campo alle 12.30 per tornare subito in alto in classifica e per battere la Juventus per la prima volta nella storia.

di: Leonardo Frenquelli