Le parole

Coppa Italia Femminile, Spugna:"C'è rammarico, dovevamo chiuderla prima"

L'allenatore delle giallorosse: "Con la Juventus basta un episodio per ribaltare il risultato. Dobbiamo ripartire da qui, complimenti alle ragazze"

Spugna e il suo staff in panchina durante la finale di Coppa Italia (As Roma via Getty Images)

Spugna e il suo staff in panchina durante la finale di Coppa Italia (As Roma via Getty Images)

22 Maggio 2022 - 15:44

La Roma Femminile ha perso la finale di Coppa Italia contro la Juventus. La partita, giocatasi allo stadio Mazza di Ferrara, è terminata 2 a 1 per la squadra di Torino, che solleva il terzo trofeo della sua stagione. Le giallorosse, passate in vantaggio dopo un rigore realizzato da Andressa, hanno subito la rimonta, condizionata anche dal rigore e conseguente espulsione di Di Guglielmo. Al termine della partita l'allenatore della Roma Femminile, Alessandro Spugna, ha commentato il match sul sito ufficiale del club. Queste le sue parole:

Sul rammarico della sconfitta.
"Il rammarico c'è, per 80 minuti abbiamo fatto una grandissima gara. Dovevamo chiuderla prima, con la Juventus può bastare un episodio che te la gira contro. Ed è andata così. Questo non toglie i complimenti che voglio fare alla mia squadra per una stagione incredibile. Non solo l'ingresso in Champions, ma pure per la prestazione di oggi. Siamo state protagoniste per tutta la gara. È un segnale importante per il futuro".

Sul gap con la Juventus.
"Dobbiamo ripartire da questa stagione qui. Dobbiamo provare a fare di più, avvicinarci ancora di più a loro. Loro sono una squadra forte, ma anche loro lo sono".

Sulla differenza delle sostituzioni.
"Sì, assolutamente sì. Abbiamo provato anche noi a cambiare la squadra, a cambiare la nostra idea di gioco, cercando di buttare la palla in avanti. Siamo andati vicino a fare il gol del pari. Questo ci fa capire che stiamo crescendo anche caratterialmente, per il fatto di esserci proiettate in avanti in modo pericoloso, in dieci. Il rammarico c'è, è normale, ma ora ci proietteremo sulla nuova stagione".

Sulla stagione appena conclusa.
"I complimenti vanno fatti alle ragazze, allo staff, al club. Io sono arrivato quest'anno, ho lavorato benissimo per tutto l'anno, trovando un ambiente ideale. Partite come queste di oggi migliorano tutti gli aspetti. Ci preparano al meglio al primo impegno della prossima stagione, il preliminare di Champions. Faremo di tutto per essere al meglio".

Sulle parole di Betty Bavagnoli.
"Ha fatto i complimenti a tutti noi, è tutto l'anno che ci sostiene. E ci darà un ulteriore mano. È una grande persona. Dovremo provare a migliorare qualcosa, ma le ragazze si sono avvicinate tanto al livello del calcio femminile italiano, proveremo a fare qualcosa in più anche in Europa".

© RIPRODUZIONE RISERVATA