Archiviare la pratica Como e continuare la difesa del titolo. Oggi la Roma Femminile scende il campo al Tre Fontane contro la squadra di Serie B nel ritorno dei quarti di finale, dopo la vittoria per 3-0 all'andata. Passando il turno, cosa sempre riuscita alle giallorosse da quando la squadra esiste e partecipa alla competizione, si prenoterebbe un posto nella semifinale contro l'Empoli che ha superato la Fiorentina nel doppio derby toscano.
La Roma viene da un'importante striscia di vittorie consecutive (8 contando solo il campionato) e, dopo la pausa, proprio in Serie A affronterà la fase decisiva per la lotta Champions. Anche per questo l'allenatore non vuole che si abbassi la tensione nonostante l'ampio vantaggio maturato col successo a Como: «Non possiamo sbagliare questa partita - ha dichiarato Spugna ai canali ufficiali del club - ma soprattutto dobbiamo dare continuità alle prestazioni e ai risultati, quindi cercheremo di fare una grande gara. Non dobbiamo pensare che la vittoria dell'andata ci dia serenità per il passaggio del turno perché la gara è da giocare e vale una semifinale, serve la massima concentrazione». Al di là del risultato, 2 settimane fa il Como ha fatto una buona prestazione, cadendo solo sotto i colpi della superiore qualità giallorossa e arriva al Tre Fontane senza nulla da perdere: «Se non avremo l'atteggiamento giusto il passaggio del turno potrebbe anche essere messo in discussione - ha continuato il tecnico - loro avranno voglia di fare bene. Per noi è un'occasione per continuare a crescere».
In settimana sono tornate in gruppo Bartoli e Ciccotti e sono a disposizione della squadra, anche se difficilmente partiranno in campo dall'inizio; non ci sarà invece l'ultima arrivata Mijatovic, tornata in Serbia per un lutto familiare. Oggi nell'undici giallorosso dovrebbe trovare spazio chi ne ha avuto di meno nelle ultime gare, come Kollmats (bisognosa di minuti per raggiungere il top della condizione), Soffia e Borini. Il progressivo svuotamento dell'infermeria sta pian piano dando al tecnico diverse alternative: da vedere se vorrà tornare con la difesa a 4 o confermare lo schieramento a 3 delle ultime uscite. Al di là del possibile turnover, l'obiettivo è chiaro: la quarta semifinale su quattro.