Paulo Fonseca ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa alla vigilia di Roma-Borussia Moenchengladbach, gara valida per la fase a gironi di Europa League. Ecco le sue parole:

Per sopperire alle assenze sta pensando a un cambio di modulo?
«Alla luce delle difficoltà è una possibilità che ho preso in considerazione. Lo vedremo domani (oggi, ndr)».

Santon, non si è allenato: come sta? Pastore può giocare?
«Pastore è pronto ma va gestito. Santon vedremo come starà».

Crede che ci sia una componente di sfortuna nei tanti infortuni?
«Anche per me è una situazione nuova, l'anno scorso ho avuto appena quattro infortuni. Voglio credere che si tratti di sfortuna, siamo pronti a combattere in questa situazione. I giocatori sanno di doversi sacrificare di più, ma secondo me il fattore sfortuna è molto presente».

Al netto degli infortuni, contro la Sampdoria la Roma poteva fare di più? Come stanno Ünder e Mkhitaryan?
«Ünder ha iniziato ad allenarsi e anche Mkhitaryan ha ripreso con il lavoro di campo e presto saranno a disposizione. Sulla squadra esistono dei dati oggettivi: è impossibile crescere con così tante assenze. Contro la Sampdoria la squadra non ha fatto bene, a differenza di quello che si è visto con il Cagliari, quando abbiamo creato tante occasioni. Detto questo, è impossibile con così tanti giocatori fuori poter raggiungere il livello che auspicavo. Così non si può mantenere una stabilità in un undici inziale, abbiamo perso tanti giocatori importanti. Nessuna squadra con così tante assenze può raggiungere il livello desiderato. Non sono scuse, ma semplicemente la descrizione della realtà».

Pensate di intervenire sul mercato degli svincolati o guarderete alla Primavera?
«Per il momento si aggregheranno con noi i ragazzi della Primavera. Stiamo valutando tutto, ma non è facile trovare qualcuno di livello nel mercato degli svincolati. Non vogliamo prendere giocatori soltanto per fare numero».

Il Borussia è molto simile all'Atalanta, la preoccupa l'aggressività dell'avversario?
«Domani giochiamo contro la prima della Bundesliga, ma mi aspetto una gara diversa da quella che abbiamo disputato con l'Atalanta».

Sta pensando di spostare qualche difensore a centrocampo?
«Chissà, è vero però che l'unica zona in cui non siamo corti è nei centrali. In questo momento abbiamo solamente Veretout a centrocampo».