Oltre il dramma sanitario, la pandemia di Covid-19 porta con sé conseguenze devastanti dal punto di vista economico e finanziario. Una crisi che ha colpito e colpirà tutti le aziende, compreso il calcio. Le società si trovano a fare i conti con introiti ridotti e, per questo, sono meno inclini ai grandi investimenti di un tempo. La sessione di trattative appena concluse è un'evidente dimostrazione di questa situazione. Come riportato dal CIES, i club dei maggiori cinque campionati europei hanno speso in media l'80% in meno - da 1.298 a 291 milioni di euro - rispetto al mercato del gennaio 2020. Per quel che riguarda la Serie A: l'anno scorso le società italiane avevano investito 354 milioni di euro, mentre quest'anno si sono fermate a 73