Con l'arrivo del Faraone, di fatto i giochi per il reparto offensivo della Roma sarebbero chiusi. Sarebbero, però. Perché dopo il finimondo del dopo Spezia, si è riaperta la questione Dzeko, ieri in tribuna ufficialmente per una contusione (vera). Che succederà con il bosniaco che con la Roma ha un contratto fino al trenta giugno del prossimo anno? Di sicuro un tentativo per una riconciliazione tra il giocatore, Fonseca e lo staff del tecnico, sarà fatto. Anche se la situazione appare più problematica di quella, già difficile, del dopo Siviglia. L'alternativa è cedere Dzeko. Ma la cosa anche i meno interessati al mercato, tutto è meno che una passeggiata di salute, pensando pure alla necessità della Roma di prendere un altro centravanti che certo non può essere pincopallino. E in più c'è anche da trovare la risposta a una domanda: Dzeko vuole andare via?

Le squadre che possono prendere il giocatore con il suo stipendio da sette milioni e mezzo netti a stagione, si contano sulle dita di una mano. Cominciamo dalle tre che, negli anni passati, sono state a un passo dall'acquisto del bosniaco: Chelsea, Inter e Juventus. Il club inglese che sta attraversando un periodo molto difficile, potrebbe essere quello giusto. Intanto perché Abramovich è un signore che non ha mai fatto una questione di soldi, ma anche perché potrebbe dare in cambio Giroud (il francese Monchi lo aveva di fatto preso quando Dzeko stava andando al Chelsea). Ma il campione del mondo ha un contratto in scadenza nel prossimo giugno e pare intenzionato ad aspettare di andare a parametro zero. C'è l'Inter poi a cui, secondo qualcuno, il giocatore sarebbe stato offerto. Ma Suning ci ha fatto sapere di non garantire cash per operazioni di mercato, nel caso prima dovrebbero vendere (Eriksen) poi provare ad accontentare Conte da sempre grande estimatore di Dzeko. Ultima, ma non ultima, c'è la Juventus che un centravanti lo sta cercando. Solo che pure da quelle parti il cash scarseggia e ha già fatto sapere che potrebbe essere interessata soltanto se il cartellino del bosniaco fosse a zero o quasi. Per il resto, c'è chi garantisce che il giocatore sia stato offerto al Psg (in un eventuale quanto fantasioso scambio con Icardi che hanno pagato cinquanta milioni e che se lo rivendono in Italia devono una penale da versare all'Inter di venti milioni). Insomma vendere Dzeko è un problemone. E poi nel caso chi prendere?

Ci sono voci di un Diego Costa (disoccupato) che si sarebbe offerto, così come di una possibile tentazione Arnautovic. Vedremo quello che succederà.

Il mercato in uscita

Intanto è già successo che la Roma ha ceduto Fazio al Parma (tutto fatto), ma l'argentino per ora ha rifiutato. E per Santon ci sarebbe una pista Samp che per ora è soltanto un'idea.