Riccardo Calafiori è pronto a rinnovare il contratto con la Roma. Ma le offerte per andare via non gli sarebbero mai mancate, come capita a quelli come lui, che iniziano a 15 anni a girare l'Europa con le nazionali giovanili: una sola lo aveva fatto tremare. Capitò a luglio, quando la Fiorentina di Daniele Pradè valutò se affidare la panchina a De Rossi: ipotesi smentita dalla dirigenza viola, ma confermata, un paio di mesi dopo, dallo stesso Daniele. Che, conoscendo benissimo il valore di quel ragazzo, di cui papà Alberto gli aveva iniziato a parlare anche prima che cominciasse ad allenarsi in prima squadra, gli fece sapere che, se fosse andato a Firenze, se lo sarebbe portato volentieri. E Riccardo, che due giorni fa ha dedicato il gol, oltre che alla famiglia e alla fidanzata, proprio a De Rossi, fu davvero molto lusingato.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Riccardo Calafiori (@richycala)