Sami Khedira, centrocampista tedesco fresco di addio al calcio, ha rilasciato un'intervista al quotidiano spagnolo Marca. Tra gli argomenti toccati, anche il passaggio al Real Madrid di José Mourinho: "La Spagna ci aveva appena eliminati dal Mondiale in Sudafrica e io ero giù di morale. Eravamo tutti molto tristi, perché quella generazione meritava una finale. Questa cosa mi ha toccato, non usciva dalla mia testa e improvvisamente ho ricevuto una chiamata. 'Sami, il Real ti vuole bene e ti chiamerà Mourinho'. È un fottuto scherzo, ho pensato. Non sono per queste cose ora. 'Ti chiamerà Mou', insistette. 'Andrai al Real Madrid!'. Mi ha cambiato all'improvviso".

"Ero molto nervoso - prosegue il racconto del tedesco - e la mia principale preoccupazione era l'inglese, perché a quel tempo non lo parlavo. Ero nervoso… Così Mourinho mi ha chiamato e gli ho chiesto se potevamo parlare per sms! Rise e disse sicuro. Mi ha detto che mi voleva per il Real. E quella conversazione ha cambiato la mia carriera. Mourinho è la cosa migliore che mi sia capitata...".