Al termine della gara che ha visto la Roma sconfitta per 3-2 a San Siro dall'Inter, il tecnico giallorosso Paulo Fonseca ha risposto alle domande dei giornalisti. Ecco le sue dichiarazioni sulla gara odierna e in vista del derby in programma sabato. 

Fonseca Roma Tv

Che partita è stata?
"Penso che abbiamo lasciato nel primo tempo che l'Inter uscisse in contropiede, hanno segnato la prima volta che hanno trovato la porta. La squadra ha reagito bene, abbiamo fatto un buon secondo tempo con quattro o cinque occasioni per il pareggio giocando sempre vicino alla porta dell'Inter. Un risultato un po' pesante per quello che abbiamo fatto oggi".

Facendo un bilancio, ha avuto la squadra concentrata che voleva?
"Hanno dimostrato carattere. Non abbiamo mai smesso di giocare e attaccare con personalità, creando situazioni da gol. Non è facile farlo contro una squadra come l'Inter, la miglior difesa del campionato. Abbiamo avuto diverse occasioni chiare per segnare e questo dimostra che la squadra ha sempre voluto cambiare il risultato. Vogliamo questo coraggio e questo attaccamento in tutte le partite".

Tatticamente si aspettava questa partita?
"Sì, mi aspettavo che l'Inter giocasse in contropiede ed è quello che è successo. Come ho detto, il secondo tempo dimostra ciò che può fare la squadra".

Ora c'è il derby e i tifosi ci tengono tanto. Quanta voglia c'è di fare loro un regalo?
"Molta voglia. Ora dobbiamo recuperare dei giocatori non abbiamo molto tempo ma la squadra vuole vincere molto questa partita".

Fonseca a Sky Sport

C'è rammarico per aver avuto Mkhitaryan infortunato nella parte fondamentale della stagione?
"Magari, la verità è che quando Mkhitaryan è stato infortunato la squadra ha sentito la mancanza. Era il giocatore più influente della squadra. Penso che è importantissimo per noi, stava tornando al meglio, oggi ha fatto una buona partita".

Mancano due partite, ce la fate a mantenere il posto in Europa?
"Adesso abbiamo il derby che è difficile, ma ci sono due partite che vogliamo vincere".