Kolarov ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del derby vinto 3-1. Ecco le dichiarazioni:

La gente in delirio. Quale significato di una vittoria così
L'importante era vincere per noi.  Io ero convinto anche prima che siamo una squadra più forte. Oggi abbiamo fatto ala partita che ci voleva, io sono contento per me e per i giocatori.

Negli anni '50 Selmosson aveva segnato con entrambe le maglie nel derby, che valore ha per te?
Nel '58 se non sbaglio. Io do sempre il massimo, sapevo che prima o poi lo avrei fatto con maglia giallorossa nel derby e sono contento per quello.

Hai abbracciato molto forte Francesco Tomei il vice di Di Francesco..

Lui per me è più di un allenatore per me è come un fratello maggiore. 

Come siete usciti dalla crisi?
Forse ci voleva un momento così, questa stagione la crisi prima dello scorso anno. Credo che le partite con Chievo e Bologna andavano vinte comunque, anche in otto o nove giocatori, dobbiamo vincerle per noi, non era una questione di modulo. Ci voleva questo per vincere il derby.

Cosa dirai a Pellegrini e Fazio?
Io dico sempre che sbagliare non è un problema, ma devi provare di nuovo a fare quello che devi. Sono contento sopratutto per Lorenzo che è molto forte, è giovane ed ha tanta pressione sulle spalle, ma oggi ha dimostrato di poterla reggere bene.