"Questo accordo è stato come andare sull'ottovolante. Alla fine siamo molto felici che sia andato in un club così grande come la Roma". Sono le parole di Andre Zanotta, direttore tecnico dell'FC Dallas, ai microfoni del sito ufficiale della Mls, riferendosi a Bryan Reynolds. "Non ci aspettavamo - prosegue il dirigente - che la sua cessione sarebbe stata così veloce: solo sei mesi prima avevamo venduto Reggie Cannon. Eravamo sicuri di avere il suo sostituto in casa, non avevamo bisogno di un altro terzino destro perché era giunto il momento di Bryan. Avevo grandi aspettative su di lui, ma non mi sarei mai aspettato che dopo 15 partite giocate tutte queste squadre avrebbero chiesto informazioni su di lui".

La Roma era stata la prima in ordine di tempo a presentare un'offerta per il terzino, ma i Friedkin aspettavano l'insediamento di Tiago Pinto: "Quando il portoghese ha iniziato a lavorare per la Roma - ha detto Zanotta -, hanno ricominciato a trattare con il giocatore. Questo era il problema. Da parte nostra c'erano solo piccoli dettagli. Alla fine abbiamo ritenuto che la Roma fosse il meglio per noi e per Bryan: i giallorossi hanno vinto la gara".

Sul terzino, Zanotta ha concluso: "Bryan è un ragazzo fantastico e un grande talento. Sono molto felice per lui e sono sicuro che farà bene. Mi divertirò a guardarlo".