Giovedì sera alle 18.55 la Roma sarà impegnata nella gara contro il Cska Sofia, valida per l'ultima giornata del gruppo A di Europa League. I giallorossi arrivano all'incontro avendo già ottenuto matematicamente il primo posto del girone, situazione opposta a quella dei bulgari, che sono già sicuri di occupare l'ultima casella della classifica anche in caso di vittoria.

Se la Roma arriva all'incontro dopo il pareggio contro il Sassuolo, diversa è la situazione del Cska Sofia, galvanizzato dalla vittoria esterna ottenuta sul campo del Botev Plovdiv. La squadra della capitale bulgara si è imposta per 3-0 sugli avversari grazie ai gol di Vion, Sowe e Mazikou che hanno permesso di consolidare il terzo posto in campionato e di portarsi a sole tre lunghezze dal Lokomotiv Plovdiv, secondo ma con una gara in più. Vince segnando tre reti anche lo Young Boys, che giovedì sera ospiterà il Cluj nella gara che assegnerà il secondo posto del girone (e quindi il passaggio del turno). Gli svizzeri avranno a disposizione due risultati su tre e avranno il vantaggio di disputare l'incontro tra le mura amiche. I gialloneri arrivano alla gara dopo aver battuto per 3-2 il Lucerna in campionato, con le reti firmate da Fassnacht e Garcia oltre che dal solito Nsame, unico calciatore ad aver segnato alla Roma in Europa League. Il successo ha permesso alla squadra di Soane di allungare in testa alla classifica, portandosi a +5 dal Lugano secondo. Torna alla vittoria il Cluj dopo 4 giornate di astinenza. La squadra di Dan Petrescu si è imposta per 2-0 sugli avversari del Politehnica Iasi grazie alla doppietta del centrocampista Ciprian Deac, che ha timbrato il cartellino prima al 14' e poi su calcio di rigore al 78'. Il Cluj consolida così il terzo posto in campionato, avvicinandosi ai rivali del Craiova che distano ora una sola lunghezza.