14 calciatori in prestito tra principali campionati europei e Serie B. È questo il bilancio delle cessioni a titolo temporaneo della società giallorossa. Alcuni di questi sono stati ceduti con diritto ed obbligo di riscatto (Under, Cetin) altri, soprattutto i giovanissimi provenienti dalla primavera, con la formula del prestito secco. Esaminiamo allora le prestazioni dei "giallorossi emigrati", decisive per il loro futuro e per quello della Roma.

Viaggiando in Premier League troviamo Cengiz Under e Robin Olsen, rispettivamente a Leicester e all'Everton. L'esterno turco, dopo aver disputato per intero la partita di Europa League contro lo Zorya, è rimasto in panchina per tutti i 90' nel match che ha visto i Foxes sconfiggere per 2-1 lo Sheffield United. Leggera involuzione per l'ex Roma dopo il buon inizio di campionato in cui era risultato tra i protagonisti pur partendo dalla panchina. Non è stato invece convocato l'estremo difensore ora all'Everton: come dichiarato dallo stesso Ancelotti, lo svedese "Ha subito un piccolo infortunio, tornerà in settimana e sarà a disposizione per la sfida di sabato contro il Chelsea". Olsen resta dunque bloccato a una sola presenza con i Toffees, oscurato dalla titolarità del compagno di reparto Jordan Pickford.

In Portogallo l'unico rappresentante capitolino è Daniel Fuzato, portiere del Gil Vicente. L'estremo difensore non è però ancora mai sceso in campo con la nuova squadra. Potrebbe avere la sua chance nei prossimi impegni dopo il clamoroso autogol realizzato dal compagno di reparto titolare Denis: sugli sviluppi di un calcio d'angolo il portiere ha colpito con un pugno il pallone ma anzichè allontanarlo lo ha direzionato nella sua stessa rete. 

Riavvicinandoci verso casa, più precisamente in Francia, troviamo l'ex capitano giallorosso Alessandro Florenzi e Steven Nzonzi. Il difensore italiano non ha calcato il campo di gioco nella gara vinta per 3-1 dal Psg sul campo del Montpellier. I motivi dell'assenza sono da imputare alla vittoriosa e faticosa trasferta di Champions League sul campo del Manchester United affrontata dai parigini mercoledì, nella quale Florenzi aveva disputato ottimi 80'. Gioca invece tutta la gara contro il Lens Nzonzi, pur avendo disputato per intero la trasferta europea contro il Krasnodar. Il suo Rennes perde 2-0 e crolla scendendo al sesto posto in classifica: unico dato degno di nota della sua gara è l'ammonizione rimediata. Spostandoci in Bundesliga troviamo Justin Kluivert, per distacco il miglior romanista emigrato della giornata. L'esterno olandese sfrutta al meglio la seconda presenza da titolare concessagli dal tecnico Nagelsmann andando in gol nella gara contro il Bayern Monaco. Kluivert stoppa un difficile pallone in area di rigore e batte Neuer con un preciso e potente destro, realizzando il suo primo gol stagionale e permettendo al Lipsia di pareggiare (con un pirotecnico 3-3) la gara contro i campioni d'Europa in carica.

In Serie A ritroviamo Mert Cetin, ora al Verona. Il centrale di difesa dopo un ottimo inizio di stagione non è stato convocato per il match contro il Cagliari, tenuto fuori dai numerosi infortuni che lo hanno ripetutamente colpito. Dovrebbe tornare però a disposizione di Juric già nel prossimo turno, nel quale affronterà la Lazio e nel quale, date le numerose assenze nella retroguardia degli scaligeri, potrebbe addirittura partire da titolare. È in Serie B, come prevedibile, che si concentra la più alta percentuale di calciatori della Roma in prestito. Quello monitorato con maggiore attenzione dalle parti di Trigoria è senza dubbio Alessio Riccardi. Il centrocampista non ha trovato spazio nella gara vinta per 2-0 dai Delfini sul campo dell'Ascoli. Altro nome interessante è quello di Mirko Antonucci, che nella parentesi in prima squadra è riuscito anche nell'esordio in Europa League. L'esterno italiano ha imitato l'amico Riccardi, non scendendo in campo nella gara vinta dalla sua Salernitana contro il Cittadella. Scende in campo per soli 10' Devid Bouah con il Cosenza: troppo poco per riuscire a incidere sulla partita. 12' senza particolari acuti anche per Salvatore Pezzella, nella vittoria per 3-0 della Reggiana sul Monza. Gioca 25' Zan Celar nel match vinto per 2-1 contro l'Entella. L'attaccante sloveno classe '99 sembra aver conquistato la fiducia del tecnico Bisoli, che lo manda in campo (tra apparizioni da titolari e da subentrato) da sei gare consecutive.

Fuori dal coro troviamo Ante Coric, catapultato al VVV-Venlo, in Eredivisie, e William Bianda, arrivato con molte aspettative per una cifra vicina ai 10 milioni di euro e ora allo Zulte Waregem, che disputa il massimo campionato belga. Il centrale di difesa francese, dopo la panchina di settimana scorsa, non è stato nuovamente schierato nel big match pareggiato dalla sua squadra contro l'Anderlecht. Dopo 5 presenze da titolare sembra aver perso l'intoccabilità. È invece scomparso dai radar il centrocampista croato che non è stato nuovamente convocato e che dallo scorso settembre ha indossato per soli 45' la nuova casacca.