Mentre le indagini vanno avanti, il focus dell'inchiesta "Rinascimento" si allontana sempre di più dallo Stadio della Roma. Quindi, tornano d'attualità i temi degli ultimi mesi e ci si chiede cosa manchi per poter cominciare a realizzare l'impianto. Ecco i 5 step che si dovranno seguire perché il progetto Stadio vada avanti e si possa finalmente iniziare la costruzione.

Variante al Piano Regolatore: il Comune di Roma dovrà adottare con delibera il verbale della Conferenza, che conterrà anche la variante.

La Convenzione urbanistica: Roma Capitale dovrà predisporre in accordo con i proponenti il contratto che regolerà i rapporti tra le parti, con obblighi, doveri e tempistiche per la realizzazione.

Il ritorno in Regione: il fascicolo tornerà poi in Regione per il passaggio che darà poi l'effettivo via libera a costruire.

L'Ue e i bandi per le opere pubbliche: si dovranno predisporre i progetti delle che andranno al vaglio dell'Ue e poi messi a gara.

Smaltimento e bonifica: contestualmente a questa ultima fase si potrà bonificare l'area di Tor di Valle, con lo smaltimento dei rifiuti e delle strutture attualmente esistenti, comprese le tribune dell'ippodromo (parte delle quali ricostruite in altra sede).