Un giorno di riposo per rifiatare dai tanti impegni ravvicinati e dalla dispendiosa sfida con la Fiorentina e si riparte, in vista dell'ultimo match europeo prima della sosta. La ripresa degli allenamenti è fissata per domattina alle 11, quando chi ha giocato ieri si dedicherà al consueto lavoro di scarico. Ma i possibili titolari per la gara di giovedì contro il Cluj - che con la Roma condivide il primato del girone - cambieranno in gran parte. Anche perché già tre giorni dopo l'Europa League, la squadra è attesa dalla difficile trasferta di Genova.

Le alternanze cominciano dalla porta, dove Pau Lopez tornerà a prendere il posto occupato in campionato da Mirante. Dietro out Mancini, che sconterà l'ultimo turno di squalifica, dentro Kumbulla e probabilmente Fazio. Da verificare se con Smalling o Ibanez al centro della linea. In mediana spazio ancora a Villar e Cristante. Sugli esterni con Calafiori e Santon ancora assenti (il primo per i postumi del Covid, il secondo per una lesione ai flessori della coscia), le scelte appaiono obbligate: Peres rientrerà dall'inizio, mentre è possibile una staffetta fra Spinazzola (che sta facendo gli straordinari) e Karsdorp, che in quel caso dirotterebbe a sinistra il brasiliano. Alle spalle del centravanti, col pressoché sicuro innesto di Perez, il borsino indica più Pedro che Mkhitaryan (l'armeno ha disputato tutto il match contro i viola, lo spagnolo è uscito dopo il 2-0). Davanti potrebbe esserci un'altra occasione per Mayoral.