Dopo aver stupito il mondo dei social network con l'ennesima bizzarra quanto geniale presentazione di un nuovo acquisto (Ante Coric in questo caso), la Roma questa volta ha deciso di lanciare la campagna abbonamenti per la stagione 2018/2019 avvalendosi della collaborazione del registra e direttore della fotografia Mario Amuravincitore del David di Donatello nel 2003.

La campagna "Io ci sono" è stata così inaugurata con un cortometraggio della durata di poco superiore al minuto. Un video motivazionale capace di suscitare emozioni tipiche di una passione intima, privata quanto pubblica nella sua forza di manifestarsi spontaneamente. Protagonisti alcuni ragazzi impegnati in una partitella in strada e una signora abbonata da decenni, e ancora padri e figlie pronte all'esordio, tifosi recitanti slogan resi immortali da due aste e striscioni fino alle parole di stelle assolute del panorama romanista.

Dall'«Io ci sono quando è il momento di lottare» di Radja Nainggolan al «quando serve restare uniti, io ci sono» di Francesco Totti, il «perché è e sarà sempre magica» di Daniele De Rossi e il «perché ci siete voi» di Eusebio Di Francesco. Tanti modi per spiegare un sentimento che di risposte ne potrebbe generare almeno mille e novecentoventisette.

«Ognuno di loro ama la Roma, a prescindere da tutto – la descrizione pubblicata sul sito ufficiale del club – Il loro tifo è una promessa di unione eterna, fedeltà e lealtà. Ma questo è un sentimento che non si può dare per scontato. Deve essere rinnovato, ogni giorno, per rafforzare il legame con una Roma che cambia ma che resta sempre se stessa. Serve una nuova dichiarazioni d'amore. Serve una nuova promessa». Parole che trovano conferma nella passione di migliaia di persone, quelle che ci saranno e che ci sono sempre state. Di cartoncino o plastica rigida, a libretto oppure no, prevalentemente bianco, rosso o addirittura arancione, spillato o elettronico. L'abbonamento della Roma è un oggetto custodito con fare premuroso dai suoi tifosi. Il cortometraggio girato da Mario Amura ha così reso ancor più piacevole l'attesa dei romanisti, felici nel momento in cui potranno finalmente utilizzarlo come il bambino di bandiera giallorossa vestito presente nel video "Io ci sono" che ha lanciato ufficialmente la nuova campagna abbonamenti.

Questo lo splendido cortometraggio di Amura: