Con una sentenza della Commissione Disciplinare, Etica e Controllo riguardo il procedimento aperto il 15 marzo ai danni del club giallorosso in occasione della gara con lo Shakhtar Donetsk, la UEFA ha inflitto alla Roma una multa di 7000 euro per lancio di petardi. Il club giallorosso ha ricevuto anche un avvertimento per le eccessive perdite di tempo dei raccattapalle nelle operazioni di ripresa del gioco (che portarono allo spiacevole incidente che ha visto protagonista Matteo Cancellieri, Under 16 giallorosso, e Facundo Ferreyra). La UEFA ha inoltre deciso di archiviare il procedimento aperto per uno striscione (considerato illecito) esposto nel corso dello stesso match di ritorno degli ottavi di Champions League.