Una "Maglia Ghiacciolo" diversa. A una manciata di settimane dal lancio ufficiale, abbiamo la prima ricostruzione del design completo della prossima prima maglia della Roma. In continuità con quanto abbondantemente anticipato, il render realizzato dal sito Footy Headlines, che dovrebbe essere piuttosto fedele al risultato finale (il portale inglese specializzato in materiale da gioco sbaglia pochissimi colpi), mostra una maglia decisamente diversa dalle complessivamente semplici e lineari casacche delle scorse stagioni. La sezione superiore che copre il colletto e le spalle è bordeaux (tonalità simile a quella delle maniche della prima divisa 2015-16), il fondo è rosso e al centro c'è la classica banda tricolore (rossa, arancione, gialla) che richiama quella della stagione 1979/80 e spezza e circonda anche le maniche. Il ‘baffo' Nike in questa ricostruzione è giallo e farebbe pensare ad un abbinamento cromatico con le stampe dei numeri e dei nomi sul retro (di solito la casa americana si regola in questo modo), anche se le immagini di un pallone collegato alla linea merchandising dell'home kit 2020-21 mostra esattamente gli stessi colori del modello ma anche il logo del main sponsor che disegna le casacche del club giallorosso da oramai sei stagioni bianco: una differenza che ci suggerisce, invece, le stampe bianche.

Non è ancora chiaro se le maniche e il colletto resteranno minimali o se presenteranno, invece, ulteriori decorazioni. Resta sconosciuto anche lo schema preciso che caratterizzerà il retro, ma il fatto che le maniche siano circondate da una banda continua ci suggerisce che sarà così anche sulla t-shirt. Sia i pantaloncini sia i calzettoni che completeranno la divisa dovrebbero essere rossi: anche se non abbiamo immagini in anteprima di questi ultimi elementi, lo schema dei template Nike ci suggerisce una ripresa, almeno parziale, del tema anche su di essi.

Le differenze con Gratton

Risulta chiaramente evidente il richiamo al design della divisa vestita dalla Roma nella stagione 1979-80, ma se il render pubblicato nella giornata di ieri fosse il risultato finale, la rivisitazione sarebbe notevole. La casacca dell'epoca, ideata dal designer Piero Gratton e divenuta un classico vintage iconico, aveva una base rosso vivace che sfumava nella parte superiore verso il giallo, passando per l'arancione. Il colletto era bianco (l'assenza di questo colore sulla divisa della prossima stagione è ragguardevole), così come le maniche, i pantaloncini e i calzettoni. La maglia 2020-21, invece, stando alle indiscrezioni che circolano nelle ultime settimane, presenterebbe la fascia tricolore con linee decisamente più sottili, all'altezza del petto e a colori in ordine invertito (rosso, arancione, giallo come sulla seconda maglia di quella stagione, anziché il contrario come sulla prima), sopra il main sponsor Qatar Airways, che è apparentemente l'unico elemento bianco.

Lupetto e Air Max

Se della maglia da trasferta sappiamo soltanto che i colori di base saranno l'avorio e il bianco sporco e che ci sarà il Lupetto non circoscritto (come suggeriscono le indiscrezioni riportate dal portale Ofoball), sempre il sito Footy Headlines ha pubblicato la ricostruzione del third kit 2020-21. Come avevamo già riportato, la terza maglia della Roma riprenderà gli schemi della divisa 1997-98: il nero sarà il colore di base, le maniche e il colletto saranno parzialmente arancioni e una sezione dei fianchi proporrà delle macchie leopardate della sneaker Nike "Air Max Safari".