A pochi minuti dal fischio d'inizio di Roma-Gent, il vicedirettore sportivo giallorosso ha parlato ai microfoni di Roma Tv. Ecco le sue parole.

Quanto è importante vincere stasera?
"Alla Roma serve sempre vincere, veniamo da un periodo negativo. Vogliamo ripartire con un ottimo risultato, l'Europa League è un obiettivo".

Bisogna sfatare il tabù Olimpico…
"Il momento negativo è particolarmente lungo, ma abbiamo tutto per uscirne, siamo uniti e compatti. Vogliamo farlo con il lavoro e l'attaccamento alla maglia, per questi tifosi che meritano soddisfazioni importanti".

Fonseca è stato chiaro sull'unità d'intenti…
"È fuori di dubbio, non servono alibi, sappiamo di poterne uscire. Abbandoniamo la cultura degli alibi e coltiviamo la cultura della responsabilità per arrivare ai risultati che meritano squadra e tifosi".

Dopo la partita di ieri dell'Atalanta, va rivalutata la sconfitta di Bergamo?
"Sarebbe ricercare un alibi, dovevamo fare un risultato positivo. Da qui alla fine ci aspettano 14 partite, possiamo essere protagonisti in Europa League e ci contiamo. Possiamo riappropriarci degli obiettivi di inizio stagione, dobbiamo coinvolgere l'ambiente esterno che legittimamente non è contento".