Jonathan Silva è un giocatore della Roma. Il terzino sinistro, classe '94, arriva dallo Sporting Lisbona. Prenderà il posto di Emerson Palmieri, ceduto al Chelsea. Sarà quindi lui il vice Kolarov. Ma chi è Jonathan Silva? Vi sveliamo 10 cose da sapere sul giovane esterno argentino scelto da Monchi:

DATI ANAGRAFICI E FISICI

Nasce a La Plata (Argentina) il 29 giugno 1994. Segno zodiacale: cancro. E' alto 1,78 per 69 kg

DOPPIO PASSAPORTO

Argentino di nascita, ma anche italiano. Jonathan Silva è infatti in possesso del doppio passaporto (argentino e italiano) che ha permesso alla Roma di tesserarlo come giocatore comunitario. Documento ottenuto grazie alle origini della nonna.

STORIA

Cresciuto nelle giovanili dell'Estudiantes de La Plata. Squadra della sua città con cui fa anche l'esordio nel mondo professionistico. Nel 2014 passa allo Sporting Lisbona per 3,4 milioni di euro. Ottimo il rendimento durante la sua prima stagione portoghese: 26 presenze, 5 assist e 3 gol. Prestazioni che portano i lusitani a fissare una clausola di 45 milioni di euro. Cifra che però non gli porta bene. La stagione successiva infatti non riesce a trovare spazio e a gennaio torna in Argentina: al Boca Juniors per l'esattezza. Poi il rientro a Lisbona: parte titolare ma si ferma per un infortunio al ginocchio. E ora la Roma...

INFORTUNIO

Premessa: le visite mediche con la Roma sono state superate. Da novembre però Silva è ai box per una lesione al legamento interno del ginocchio. "Sto abbastanza bene", le sue parole. L'ultima presenza con la maglia dello Sporting è datata 5 novembre. Bisognerà aspettare qualche settimana per rivederlo al top della forma.

GARRA MA NON SOLO

Il ragazzo ha tutte le qualità dei terzini argentini: corsa, tecnica e garra. Molto attento alla fase offensiva, meno a quella difensiva dove deve crescere molto. Buone doti nel dribbling e nelle accelerazioni. Di certo non gli mancano i ‘cojones', che alcune volte lo hanno portato a litigare con alcuni compagni di squadra.

L'EPISODIO NEGATIVO

Durante la permanenza al Boca Juniors si è reso protagonista di uno "scontro" in allenamento con il suo compagno di squadra Juan Manuel Insaurralde con cui da qualche minuto aveva iniziato un battibecco. Episodio, di cui tanto si parlò in Argentina, venne punito dall'allenatore Guillermo Barros Schelotto con l'allontanamento di entrambi dal campo. La società successivamente decise di punire i due con la momentanea esclusione dalla prima squadra, la decurtazione del 50% dello stipendio del mese di febbraio e il mancato pagamento dei premi. Ovviamente Silva e Insaurralde chiesero scusa e impararono la lezione.

NIENTE LISTA UEFA

Silva ha già giocato in questa Champions League (4 presenze tra cui una contro la Juventus) quindi non potrà essere inserito da Di Francesco nella lista Uefa e giocare la sfida contro lo Shakthar.

IL GOL PIU' PRESTIGIOSO

La rete più "importante" segnata da Jonathan è sicuramente quella al Chelsea in Champions League: gol che aveva riaperto la partita poi vinta dai Blues 3-1. 

NAZIONALE

Vanta due presenze con la nazionale Argentina. Il 12 novembre 2014 l'esordio nell'amichevole contro la Croazia vinta 2-1.

SOCIAL

Come molti sportivi usa i vari social network per tenere aggiornati i propri fan. Questo il suo profilo Twitter: @3jonathansilva