È un Paulo Fonseca soddisfatto quello che commenta la vittoria della Roma sul campo del Verona. Ecco le sue dichiarazioni:

Fonseca a Sky Sport

È arrivata la terza vittoria consecutiva su un campo difficile.
"È una vittoria nata dal grande atteggiamento, c'è stato grande spirito di squadra. Abbiamo affrontato una bellissima squadra contro cui è molto difficile giocare.  Difendono bene e sono aggressivi. Non abbiamo fatto un bel gioco con la palla ma contro queste squadre l'atteggiamento è troppo importante".

Si aspettava tutta questa qualità da Pellegrini?
"Sì, chi lo conosce sa che è un bel giocatore e che sa fare assist".

Si vede una Roma con idee chiare e che corre rischi calcolati per poi essere più efficace in avanti.
"La squadra è migliorata molto in difesa, l'equilibrio è molto importante per noi. Quando siamo sicuri difensivamente la squadra poi ha più fiducia quando attacca".

Sembra aver capito bene il calcio italiano, ha il desiderio di voler dominare di più il gioco?
"Noi vogliamo essere più dominanti, avere la palla è importate. A me piace quando la squadra gioca in avanti ma certe volte non è possibile. Oggi contro il Verona, per le loro caratteristiche, non era possibile farlo, era più importante giocare in profondità perché con la squadra aggressiva dovevamo giocare veloci. È chiaro che vorrei un gioco di possesso più vicino alla porta avversaria".

Avete cambiato qualcosa nella preparazione dopo i tanti infortuni?
"No, il lavoro è lo stesso perché non ci sono tanti infortuni muscolari ma traumatici".

Fonseca a Roma Tv

E' una Roma che sa vincere dominare ma anche soffrire e vincere lo stesso
"Oggi è soprattutto una vittoria di spirito di squadra. Non è facile giocare contro il Verona, è una squadra aggressiva, che marca a uomo. Oggi non era importante avere la palla ma contrattaccare velocemente in profondità. Abbiamo anche sofferto ma è una vittoria merito dell'atteggiamento".

Su cosa bisogna ancora lavorare?
"Non dimentichiamo che abbiamo giocato tre giorni fa. Oggi ha piovuto molto, è stato difficile fisicamente per la squadra. Mi è piaciuto molto l'atteggiamento della squadra. Poi abbiamo avuto qualche problema sulla corsia destra, con molti giocatori del Verona che entravano da lì e dobbiamo imparare ancora".

L'esperienza dell'Atalanta è servita?
"Molto. Sono squadre molto simili, è stato importante aver giocato contro l'Atalanta per preparare questa partita"

Il Verona era una squadra tignosa, che marca a uomo. Oggi la Roma ha lottato, quello che deve fare una grande squadra
"Sì, devo dire che ero preoccupato perché non era facile giocare contro una squadra come questa. E' difficile giocare contro una squadra con una tale aggressività, penso che i giocatori hanno lottato e corso molto. E' lo spirito di squadra che voglio e che servono per vincere questo tipo di partite"

Pellegrini ha detto che corre per i suoi compagni perché loro lo fanno per lui
"Parlo sempre ai miei giocatori e gli dico che la cosa più importante è correre e lottare tutti insieme. Se lo fai, con la qualità che hai riesci ad attaccare meglio. E' troppo importante avere questa mentalità, è quello che voglio per questa squadra".