Rimandato a fine marzo: Aleksandar Kolarov, capitano della Serbia, pareggia 2-2 contro l'Ucraina al Marakana di Belgrado e chiude al terzo posto del Gruppo B alle spalle proprio dell'Ucraina e del Portogallo (che ha battuto 2-0 il Lussemburgo). Per il terzino sinistro giallorosso, quindi, niente Euro2020, almeno per ora. Ai ragazzi allenati da Tumbakovic resta infatti la speranza di raggiungere la competizione continentale tramite i playoff di Nations League che si disputeranno a fine marzo: da lì verranno fuori le ultime quattro nazionali pronte a darsi battaglia nella competizione itinerante.

Contro la nazionale allenata da Shevchenko, Kolarov e compagni si fanno riprendere due volte: al gol di Tadic su rigore risponde Yaremchuk, a Mitrovic replica al 93' Bjesjedin. Aleksandar ha disputato tutti i 90', al centro della difesa come è ormai consuetudine con la nazionale serba, al fianco del napoletano Maksimovic, rimediando un cartellino giallo.

Nel frattempo, però, Bruno Fernandes e Cristiano Ronaldo hanno permesso al Portogallo di blindare il secondo posto nel girone già vinto dall'Ucraina, costringendo "Kola" e soci a passare per il purgatorio degli spareggi di Nations League. Mentre Totti era a vedere Albania-Francia a Tirana, Mert Cetin ha debuttato con la nazionale turca: il difensore romanista ha sostituito Demiral all'80' nella vittoria per 2-0 contro Andorra.

Spareggi in cui spera anche la Bosnia di Edin Dzeko, oggi di scena in Liechtenstein alle 20.45: già fuori dai giochi nel Gruppo J da tempo, anche il centravanti giallorosso guiderà con la fascia al braccio i suoi connazionali a fine marzo. Prima però c'è l'impegno con il fanalino di coda del girone che ha visto dominare l'Italia e la Finlandia.

Una pura formalità anche per Pau Lopez, impegnato con la Spagna al Wanda Metropolitano contro la Romania (ore 20.45): le Furie Rosse hanno in tasca il pass già dalla precedente tornata e il Ct Robert Moreno sta testando il portiere romanista. Domani chiudono Fuzato (Brasile-Corea del Sud) e Kluivert (Olanda-Inghilterra U21), poi sarà tempo di rientrare a Roma per preparare la sfida al Brescia.